giovedì 10 gennaio 2013

Il Precario Equilibrio Della Vita - Recensione


Sinossi

"Giulio Matreschi, pittore, ricoverato in una casa di riposo, racconta la sua vita a Goffredo, impiegato delle poste che va a trovarlo per consegnargli una lettera giunta a destinazione con un ritardo di cinquant'anni. È la lettera di Clara, l'unica donna che il pittore abbia mai amato e che, se ricevuta nel 1939, avrebbe potuto cambiare la sua vita. Alla vicenda si intreccia la simpatia che nasce tra Goffredo e Yvonne, infermiera della casa di riposo. Le storie dei tre protagonisti si legano nella cognizione che l'Amore non è mai sprecato, ma trova il modo di esprimersi anche a distanza di decenni. Amore che riesce finalmente ad abbracciare le loro esistenze, in bilico e sempre alla ricerca di un equilibrio pur nella consapevolezza della sua inconfutabile precarietà."

Titolo: Il Precario Equilibrio Della Vita
Autore: Giorgio Marconi
Formato: Copertina flessibile
Pagine: 112
Editore: Montag
Collana: Gli orizzonti
Prezzo: 18 Euro

Tempo di lettura: 2 giorni
________________________________

Oggi ho voglia di parlarvi di questo libro che ho appena finito di leggere, si tratta de "Il Precario Equilibrio Della Vita" di Giorgio Marconi.
Prima di tutto vi parlo un secondo della trama, ma non posso scendere troppo nei dettagli della storia, altrimenti rovinerei la sorpresa della lettura e della scoperta di tante cose!


La storia narrata in questo romanzo è la storia della vita di Giulio, prima ragazzino figlio di agricoltori in Puglia, poi ragazzo che viaggia a Roma per coltivare la sua passione per l'arte e le sue doti di pittore, poi Giulio adulto che tenta la fortuna nell'America durante gli anni del secondo conflitto mondiale, poi Giulio che torna in Italia ed Europa e continua ad amare la sua vita e l'arte.
In tutto questo c'è anche l'Amore per una donna, l'Amore, quello con la A maiuscola,quello che c'è una sola volta nella vita delle persone e non può essere sostituito, rimpiazzato, cancellato, dimenticato per niente e per nessuno.
Poi c'è Goffredo, messaggero di una lettera che servirà a Giulio per fare un salto spazio-temporale nell'universo della vita e delle emozioni.

Il racconto di tutto questo è una sorta di Adagio, che suona con serenità le note più importanti e significative che hanno dato l'accento alla vita di Giulio. Un romanzo di formazione gustoso da leggere e capace di incuriosire! Io l'ho divorato in due giorni.
Altri personaggi che compaiono nel romanzo sono più o meno importanti nella storia, ma tutti servono a formare dei pilastri sui quali si regge lo scandire del tempo e dei pensieri dell'artista ormai anziano che ci grida attraverso la sua storia di non arrenderci mai e di amare la vita cercando sempre di fare ciò che ci da soddisfazione, ci rende felici e completi.

Le frasi che vorrei conservare di questo libro

"Avrebbe voluto indurre la sua anima ad accontentarsi e sentirsi appagata da una vita piatta, anonima, senza troppi dolori e senza gioie, ma tanto serena e rassicurante da sentirsi quasi felice. Per quasi sessant'anni era convinto di esserci riuscito."
"Era una di quelle mattine in cui sei felice di essere venuto al mondo.
La notte aveva piovuto. Un furioso temporale estivo di quelli che ti lasciano la sensazione che nulla sarà più come prima.
E in un certo senso è vero."


"Siamo tutti equilibristi in bilico sulla fune delle nostre esistenze. Cerchiamo di rimanere in piedi nonostante il precario equilibrio della vita."

"La vita è come un lungo viaggio: con tante fermate e tante possibilità di prendere coincidenze, cambiare percorso o tornare indietro. Ogni metro percorso è un metro in meno che ci separa dalla meta finale, ogni fermata raggiunta è una fermata in meno e una possibilità in meno di cambiare rotta."
"E' il momento di pensare a sé stessa, di aprirsi alla vita, smettere di rinchiudersi nel proprio passato. Un trascorso che è tempo di riporre accuratamente in un baule.
Si sente pronta a farlo.
Si rende conto di essere finalmente libera."


L'autore Giorgio Marconi è con questo libro alla pubblicazione del suo primo romanzo, precedentemente è stato autore di numerosi racconti e ha conseguito grazie a questi diversi riconoscimenti letterari. Con questo romanzo è stato finalista al Premio Le Fenici.

xoxo Connor



Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Il libro è stato inviato a Connor dall'autore stesso o da un PR in cambio di un' onesta opinione.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari