giovedì 24 novembre 2016

La Brigata Dei Reietti - Recensione

La brigata dei reietti Sophie Hénaff

Sinossi

"Alcolizzati, assenteisti, iettatori: un'irresistibile brigata per la prima volta, pericolosamente, in azione.
Tutto quello di cui il commissario Anne Capestan dispone è una sede improvvisata ingombra di mobili di recupero, una catasta di faldoni impolverati e la determinazione a non abbassare la testa davanti ai soprusi. Oltre al più sgangherato gruppo di poliziotti che sia possibile immaginare a Parigi. Ma l'occasione per il riscatto è a portata di mano: due casi di omicidio, all'apparenza banali e rimasti insoluti per anni. Certo, risolverli significherebbe riuscire dove le migliori menti del Quai des Orfèvres hanno fallito"

Titolo: La Brigata dei Reietti
Autore: Sophie Hénaff
Formato: Copertina flessibile
Pagine: 298
Editore: Einaudi (16 Febbraio 2016)
Collana: Einaudi. Stile libero big
Prezzo: 18,50 Euro
Tempo Di Lettura: 4 giorni
tre stelle e mezza
________________________________

Era così tanto tempo che non leggevo un libro di uno scrittore o di una scrittrice Francese, che ero davvero felice di leggere questo romanzo di Sophie Hénaff. Lei è una giornalista e questo è il suo primo romanzo, che in Francia ha anche vinto un paio di premi.

Questo libro mi è stato regalato da F non appena uscito in libreria, la trama e la copertina mi avevano subito incuriosita. E' un libro che si fa leggere velocissimamente, sin dalle prime pagine ci si trova a Parigi, coinvolti nella storia di questa brigata messa su con poliziotti, commissari e capitani provenienti tutti da diverse sezioni e chi per un motivo, chi per un altro, sono stati allontanati, non potendo essere congedati, a formare questa stramba brigata.

La storia diventa sempre più intrigante, il commissario Capestan dovrebbe avere a disposizione ben quaranta nuovi membri nella sua squadra, è sicura che non si presenteranno tutti, ma almeno la metà. 
La brigata riesce a trasformare la nuova sede in un posto molto accogliente e i casi irrisolti che devono gestire e che hanno trovato in degli scatoloni impolverati, sembrano tutti casi impossibili da risolvere. Sembra che tutto lì sia uno scarto: dall'arredamento ai poliziotti, passando per i casi che gli hanno lasciato in eredità.

Tra lo scartabellare i vari casi escono fuori gli unici due casi di omicidio irrisolti contenuti tra le varie cartelle. Caso strano, solo due. Perché proprio quei due?
Sono solo due casi che non si è riusciti a risolvere o c'è qualcosa di torbido e che rende incomprensibile il loro accantonamento?

Così ci immergiamo nelle indagini insieme ad Anne Capestan, commissario che prima di approdare qui faceva parte dell'antigang, il comandante Eva Rosière che è diventata una nota scrittrice di gialli da cui è tratta una seguitissima Fiction per la TV, Torrez, un tenete che operava nella brigata territoriale del secondo distretto, il comandante Lebreton della disciplinare... e altri personaggi particolari, unici e simpatici. Non si può non menzionare Pilot, il simpatico cane del comandante Rosière che è sempre vicino alla sua padrona, in qualsiasi situazione.

Quasi trecento pagine che sono letteralmente volate, verrebbe voglia di passare più tempo con questa bislacca brigata, si vorrebbe farla diventare una serie e far entrare con frequenza e costanza i libri di Sophie Hénaff e della "Brigata Dei Reietti" nelle librerie e nella vita dei lettori.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon!

       
E-book             Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo libro è stato regalato a Connor a scopo di uso personale.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari