giovedì 28 luglio 2016

Il Trono Di Spade/Il Grande Inverno - Recensione


Sinossi

"In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nelSud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord, la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali, e soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono allora quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita, o ilsenno, a chi ha la mala sorte diincontrarli? La fined ella lunga estate è vicina, l'inverno sta arrivando e non durerà poco: solo un nuovo prodigio potrà squarciare letenebre.
Intrighi e rivalità, guerre e omicidi, amore e tradimenti, presagi e magie si intrecciano nel primo volume della saga de "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco", definita da Marion Zimmer Bradley "la più bella epopea che io abbia mai letto"".

Titolo: Il Trono Di Spade - Il Grande Inverno (A Game OF Thrones)
Serie: Le Cronache Ghiaccio E Del Fuoco #1
Autore: George R.R. Martin
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 855
Editore: Mondadori
Collana: Oscar grandi bestellers
Prezzo: 18,00 Euro
Tempo Di Lettura: 10 giorni

________________________________

Questa da parte mia è una rilettura. Avevo già letto in una versione (sempre cartacea) diversa, questo libro che all'epoca avevo acquistato nell'edizione suddivisa in due libri: le solite "genialità" che trovo inspiegabili e in cui spesso si impegna tanto l'editoria Italiana. Bon. La recensione di  questo bellissimo libro (o libri, a seconda dell'edizione di cui si è in possesso), è andata perduta insieme ad altri post, per cui mi cimento a riscriverla, nel caso qualcuno di voi ancora non conosca il mondo di Westeros.

Grande successo ha avuto e ancora ha in tutto il mondo la serie TV prodotta dalla HBO "Game Of Thrones", della quale ho visto solamente la prima stagione e parte della seconda, ma mi sono ripromessa di riprendere al più presto. Ai più è sconosciuta la lettura della serie dei libri che ha ispirato tale serie. A mio parere la serie TV per quel poco che ho seguito è strepitosa, ma chi non legge i libri, davvero non ha idea di cosa si perde!

Ho riletto questo tomo divorandolo, è sempre avvincente; nonostante sapessi già tutto non ho potuto fare a meno di fremere ad ogni accadimento: la narrazione di George R.R. Martin è inevitabilmente coinvolgente.
E' stato esattamente come la prima volta che lo lessi, sono stata immediatamente catturata dai meravigliosi personaggi e dagli intrighi che da subito emergono e solleticano la curiosità. Non oso e non voglio paragonare i libri di Martin a quelli di Tolkien, però voglio dire che per la prima volta dopo "Il Signore Degli Anelli" ho trovato in un libro fantasy un mondo creato in modo magistrale. Decisamente originale per quanto riguarda la trama, la psicologia e la qualità dei personaggi, le atmosfere epiche e fantasy. Approfondirò tutto questo raccontando la trama di questo primo volume.

Passiamo alla trama.

Martin suddivide tutto il libro in capitoli, relativamente brevi, che come titolo portano il nome del personaggio di cui raccontano in quel momento. Tutto viene sempre narrato in terza persona.

Il Re Robert Baratheon siede sul trono di spade, lo ha sottratto dopo una sanguinosa e dolorosa guerra, all'ultimo re della famiglia dei Targaryen, i quali si sono sempre vantati di avere sangue dei draghi che gli scorre nelle vene.
Due eredi Targaryen sono sopravvissuti e vivono nelle terre delle Città Libere e tramano perla vendetta e per riprendersi il trono di spade.

Il primo cavaliere del re muore e Re Robert Baratheon con la regina Cersei Lannister e tutta la corte si mettono in viaggio verso il nord, verso Grande Inverno, dove la nobile famiglia Stark può dare supporto e giusti consigli al Re. 

Ancora più a nord di Grande Inverno c'è la Barriera, un posto ostile dove i Guardiani della Notte sorvegliano il confine estremo del mondo e lo difendono dagli Estranei e da creature misteriose e malvage.

I tradimenti sono le scintille che appiccheranno l'incendio che sarà una guerra tremenda e sanguinosa in cui quello che si vede spesso non è quello che sembra. Personaggi ai quali inevitabilmente ci si affeziona, personaggi con i quali inevitabilmente ci si paragona o ci si prova a mettere nei panni, personaggi con personalità forti e profili psicologici eccellentemente costruiti. Si fa fatica a mettere giù il libro per ricordarsi di avere altro da fare o per guardare l'orologio e vedere che è quasi l'alba ed è ora di mettersi a dormire, si vuole andare a avanti e sapere, e scoprire, e vedere come va a finire. E quando finisce il libro vorresti subito prendere il successivo e continuare a leggere dei Sette Regni, dei Lannister, degli Stark, dei Targaryen, della Barriera, dell'Inverno che sta arrivando.

xoxo Connor

Foto by Connor

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari