martedì 16 gennaio 2018

Il Karma Dell'Amore Inaspettato - Recensione

Il karma dell'amore inaspettato

Trama

"Londra, giorni nostri. Juliet ha diciassette anni ed è costretta a trasferirsi nella casa del nuovo compagno della madre, dove vive con il figlio, Alexander, un ragazzo bellissimo e dallo sguardo tormentato. Già dal primo incontro la relazione tra Juliet e Alexander è più complicata dl previsto: lui è scontroso, arrogante e offensivo. Nei giorni seguenti le cose peggiorano addirittura, dato che frequentano la stessa scuola e Alex non si fa sfuggire occasione per prenderla in giro per i suoi risultati scolastici. Juliet ci rimane male, non capisce il motivo di tanto astio e si sfoga con le amiche, ma non dice niente al fidanzato. I brutti voti in fisica e la paura di una punizione spingono Juliet a cercare di persuadere il professore in modo poco ortodosso, Alex la vede e minaccia di spifferare tutto alla madre. Juliet è furibonda, ma la resa dei conti con quel secchione dagli occhi di ghiaccio è ormai vicina... anzi è già cominciata, ed è una guerra fino all'ultimo respiro..."

Titolo: Il Karma Dell'Amore Inaspettato
Autore: Stefania Serafini
Formato: E-book
Pagine: 479
Editore: Newton Compton (6 Luglio 2017)
Collana: Anagramma
Prezzo: 2,99 Euro
Tempo Di Lettura: 2 Giorni
mezza stella
_________________________________

Cosa c'è da dire su questo romanzo? Che per me la lettura è stata innanzitutto una perdita di tempo.
E' un libro che viene incluso nella categoria dei romanzi rosa, romantici e soprattutto young adult, vista l'età dei protagonisti, adolescenti, ma nel momento in cui ci si immerge in queste pagine, viene fuori ben altro. Ora spiego meglio.

La voce narrante della storia è la protagonista diciassettenne del libro Juliet, che si è appena trasferita a Londra, a casa del fidanzato della mamma, John Ackerman e del di lui figlio, il diciottenne Alexander.

Sin dai primi giorni il rapporto tra i due ragazzi è fatto di scontri, che a causa della stupidità di Juliet e delle deviazioni mentali di Alexander, sfoceranno ben presto in punizioni corporali a chiaro sfondo sadico/sessuale.
Ecco cosa abbiamo in questo libro: una protagonista la cui vita è fatta di nulla, e il cui quoziente intellettivo sommato a quello dei suoi amici/amiche, è pari a quello di un bicchiere di plastica rotto.
Alexander, il suo fratellastro, che vuole essere fatto passare per un "bad boy" dal passato oscuro e tormentato, in realtà è una persona che ha dei gusti sessuali molto particolari, di certo non sviluppabili così ad ampio spettro alla sua età. Non mi interessa paragonare o parlare dei vari paragoni con il protagonista maschile dei libri di E.L. James, e quindi parlare di un novello Christian Grey. No. Primo perché non mi interessa quel genere di letteratura, secondo perché qui si parla di adolescenti! Lo riscrivo per chiunque non l'abbia ben chiaro: una minorenne ed un appena maggiorenne! Ed ho letto opinioni di persone che si esaltavano  per la lettura di questo libro. Sono senza parole. Come si fa ad esaltarsi delle fantasie erotiche, tra l'altro dichiaratamente malate, di una minorenne e di un diciottenne? 

Il linguaggio e le descrizioni di alcune scene diventano esplicite, come se non fosse già abbastanza, come se ci fosse ancora qualcosa da raccontare su questa protagonista incapace di fare qualcosa che non fosse pensare di rimorchiarsi il fratello acquisito con stupidi mezzucci. Lui, è ossessionato dall'idea di umiliare, punire, sottomettere la sorella.

Dialoghi pressoché nulli, o quasi, per forma e contenuto, narrazione con una mole incredibile di ripetizioni inutili di situazioni che non fanno altro che incrementare il numero di pagine, nonché la voglia di terminare al più presto la lettura da parte del lettore (in questo caso io).
I pensieri idioti della protagonista Juliet, ripetuti fino alla nausea, nella sua testa, e ovviamente anche questi riportati nella narrazione purtroppo.

Insomma, una storia senza senso, in cui una ragazza idiota con amici di scuola idioti, il cui unico obiettivo diventa quello di scoprire il "lato oscuro" del suo nuovo fratello Alexander, accettandosi nel frattempo di farsi umiliare, legare, sculacciare e via dicendo... ecco, vi sembra un romanzo romantico? Vi sembra un romanzo adatto ad adolescenti e ragazzi? A me neanche un po'!
E poi scusate, ma qual'è il messaggio che vuole mandare l'autrice con questo libro? Non c'era un altro modo per parlare di amore apparentemente impossibile? Boh, se anche voi avete letto questo libro, fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti. Se avete pubblicato una recensione, lasciatemi il link che me la vengo a curiosare, o a curiosare di nuovo anche se ci sono già passata!
A me ha fatto proprio schifo. Peccato, la copertina mi piaceva.
Non dico che alla lettura di questo libro avrei preferito una cinghiata sul sedere, non mi chiamo mica Juliet Valentine, sia mai, ma un gargarismo con le puntine da disegno sì. Sarebbe stato sicuramente più gradevole.

xoxo Connor


E-book                Libro
   


Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale

4 commenti:

  1. Lo sapevo!! Io non l'ho letto direttamente ma una mia amica durante la lettura mi inviava foto di pagine davvero senza senso. Mi ha pure detto che me lo prestava se volevo entrare in questo vortice di disagio, ma ho mi sono rifiutata assolutamente. Le tue parole mi confermano i suoi pensieri e resto della mia idea che certe cose non andrebbero nemmeno pubblicate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Autumn :)
      Hai scelto le parole esatte, leggere questo libro è esattamente "un vortice di disagio". Ero completamente senza parole quando mi sono messa a scrivere la recensione di questo romanzo, e ne avrei fatto volentieri a meno, ma visto il tempo che ci ho perso, ho sentito ancor più forte il diritto e il dovere di dire la mia. Confermo il tuo pensiero.

      Elimina
  2. Se ci ripenso mi vengono ancora i brividi... e non di piacere! xD io lo avevo recensito qui:
    https://ombre-angeliche.blogspot.ch/2017/10/recensione-il-karma-dellamore.html

    RispondiElimina

Lasciate un commento o voi che passate ;)
I commenti sono la benzina del mio blog, sono liberi, sono gratis, non c'è bisogno di iscriversi e anche se mi lasciate solo un saluto, mi fate contenta :)

Post più popolari