Visualizzazione post con etichetta Distopici. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Distopici. Mostra tutti i post

martedì 6 giugno 2017

The Selection Stories: The Prince & The Guard - Recensione


Sinossi

"La Scelta è stata fatta e il sogno che per mesi ha alimentato la speranza di trentacinque ragazze, disposte ad affrontare prove su prove pur di conquistare l'amore del principe Maxon, si è infranto. Per tutte, tranne una, la vincitrice. Per lei la favola inizia ora. Ma anche se la competizione si è chiusa, il mondo di The Selection continua con una sorpresa. Raccolti per la prima volta in un volume, con tanti contenuti extra esclusivi, arrivano infatti i due racconti, già disponibili in e-book, The Prince (qui riproposto con un nuovo, ampliato e inedito finale) e The Guard. Un'occasione unica per entrare nel mondo di The Selection e scoprire tutti i retroscena del concorso più spietato e romantico che sia mai esistito attraverso gli occhi di Maxon e Aspe, i due protagonisti maschili in lotta tra loro per conquistare l'amore di America. Sì, perché prima che America venisse scelta per partecipare alla Selezione, il suo cuore apparteneva all'irrequieto e coraggioso Aspen, l'amico di sempre e guardia a Palazzo. E nella vita del bellissimo e regale Maxon c'era un'altra ragazza..."

Titolo: The Selection Stories: The Prince & The Guard
Serie: The Selection #2.5
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 208
Editore: Sperling & Kupfer (21 Ottobre 2014)
Collana: Pandora
Prezzo: 10 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
________________________________

Questo libro è una perla che, chi ha amato la serie The Selection, non può farsi sfuggire. Comprende i racconti "The Prince" e "The Guard", raccontati in prima persona, rispettivamente dal Maxon e da Aspen. Personalmente il racconto riservato al Principe lo avevo già letto in e-book e recensito in questo post.
Non avevo mai letto invece tutto ciò che riguardava Aspen, ovvero la storia vissuta dal suo punto di vista.

A rendere particolarmente bello questo libro, ci sono i due racconti che scavano a fondo nella psicologia dei due personaggi mettendo a nudo pensieri ed azioni di cui non eravamo a conoscenza. Non solo, dopo questi due racconti lunghi, c'è una bellissima intervista all'autrice Kiera Cass, la lista di tutte e trentacinque partecipanti alla Selezione, la playlist con le canzoni scelte dall'autrice per accompagnare la lettura della trilogia, con tanti particolari, e last but not least, gli alberi genealogici di America, Aspen e Maxon, con tante curiosità.

Un libro che non può mancare nella libreria di chi ha amato la storia di America!

xoxo Connor

Acquista questi racconti su Amazon!


                          

"The Prince" e-book        "The Guard" e-book      Cartaceo 

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.         

sabato 27 maggio 2017

The One - Recensione


Sinossi

"La selezione ha cambiato per sempre la vita delle trentacinque ragazze partecipanti. E ora, dopo mesi di prove, è finalmente giunto il momento di proclamare la vincitrice. Perché solo una di loro può aspirare alla corona. Per America Singer l'emozione e la confusione del suo primo giorno a Palazzo sono ormai solo un ricordo. Mai avrebbe immaginato di arrivare così vicino al traguardo, o al cuore del principe Maxon. Costantemente in bilico tra i suoi sentimenti per Aspen, guardia a Palazzo e suo primo amore, e la crescente attrazione per Maxon, ha dovuto lottare con tutta se stessa per arrivare dov'è ora. Adesso, a un passo dalla fine, America però non può più permettersi incertezze. Deve scegliere il futuro che vuole. E combattere. Prima che qualcuno lo faccia per lei."

Titolo: The One
Serie: The Selection #3
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 316
Editore: Sperling & Kupfer (9 Settembre 2014)
Collana: Pandora
Prezzo: 17,90 Euro
Tempo Di Lettura: 3 giorni
________________________________

Posso dirlo? Questo è stato il migliore album della trilogia, trilogia che è stata veramente sensazionale! E la bella notizia è che non finisce qui, ci sono altri due libri per completare la serie, con altri personaggi e altre storie, in più i due libri con le storie della Selezione e quello che raccoglie i racconti lunghi sul Principe Maxon e su Aspen. Se volete leggere la recensione del singolo racconto "The Prince" che ho fatto tempo fa, potete trovarla qui.

The One è senza ombra di dubbio quello che si può chiamare il giusto epilogo per una storia, con tutte le sue drammaticità, le speranze, i segreti e la crescita di tutti i protagonisti. Qui si evolve e si risolve tutto ciò che ha riempito i primi due libri, e questo accade con continui colpi di scena. Non racconterò nulla in particolare della trama, perché non sopporto gli spoilers. 

Siamo ancora nel Palazzo dei Reali di Illea, dove le ragazze dell'Elite continuano a contendersi il posto di Principessa e il cuore di Maxon, ma questa volta si affronteranno a colpi di astuzia e sagacia grazie alle prove che devono affrontare.
L'argomento politica e intrighi politici, avranno un ruolo molto importante, anzi, fondamentale, soprattutto per la nostra America, che avrà la possibilità di condividere il suo pensiero riguardo alla suddivisione in caste della popolazione.

Si conosceranno tutti i lati oscuri e i segreti delle ragazze dell'Elite e della famiglia Reale e ad un certo punto ci sorgerà spontanea la domanda "Ma chi di queste ragazze è veramente innamorata di Maxon? Come potrà America riuscire a scegliere tra Aspen e Maxon?". Si assisterà alla crescita intellettuale di tutti i personaggi, che inizieranno a vedere le cose in modo diverso e metteranno in mostra le proprie migliori doti e capacità per coronare i loro sogni. 

Un libro che non si riesce a mettere giù finché Maxon non sceglierà una delle ragazze, finché non si è arrivati all'ultima pagina per mettere la parola "Fine" alla storia. Lo stile di Kiera Cass è come sempre fresco, frizzante e scorrevole, la storia della Selezione continua ad essere molto originale e sempre più avvincente. Romanticismo, azione e drammaticità hanno una presenza ancora più forte in questa parte della trilogia.

Un mix di emozioni molto diverse tra loro sono il succo di questo capitolo finale. Questa trilogia a me ha provocato una dipendenza da Kiera Cass e ai suoi libri, ed ora andrò avanti a leggere gli altri libri della serie, nonostante la trilogia sia terminata qui.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon

                

                                      E-book              Cartaceo              Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

venerdì 5 maggio 2017

Insurgent - Recensione


Sinossi
"Una scelta può cambiare il destino di una persona... o annientarlo del tutto. Ma qualsiasi essa sia, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare tutti quelli che ama e se stessa, e di venire a patti con il dolore della perdita dei suoi genitori e con l'orrore per quello che è stata costretta a fare. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il proprio ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe e segreti inconfessabili riemergono dal passato, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare."

Titolo: Insurgent
Serie: Divergent #2
Autore: Veronica Roth
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 510
Editore: De Agostini
Collana: Le Gemme
Prezzo: 14,90 Euro
Tempo Di Lettura: 2 giorni




________________________

Questo secondo titolo della serie Divergent conferma il mio parere più che positivo che avevo dato al primo capitolo della serie precisamente tre anni fa (qui la mia recensione di Divergent).

Non sto qui a farvi il riassunto della puntata precedente e tantomeno di questa, ma sono qui per parlarvi dell'evoluzione della storia, dei personaggi e dell'effetto che ha fatto su di me. 
Vi dico comunque che il libro inizia riprendendo la storia da dove la si era lasciata, e da lì prosegue. Se pensavate che sul primo libro c'era molta azione, beh, su questo ne trovate quattro volte tanto, colpi di scena e ribaltamenti di situazione a non finire. Dal momento in cui l'ho iniziato, sono riuscita a staccare gli occhi dal libro solamente nel momento in cui l'ho terminato!

Beatrice - Tris è sempre la stessa, sicuramente più riflessiva quando il tempo d'azione glielo permette, in fondo ha dovuto superare delle prove dolorose come la perdita dei genitori e di un suo amico. Non è passato molto tempo da quando aveva iniziato l'addestramento per diventare un'Intrepida, ma ha fatto tesoro di tutta la sua pratica e dell'esperienza (seppur poca) che è riuscita ad acquisire. E' un vulcano sempre in eruzione, sprigiona quantità incalcolabili di energia. Il suo rapporto con Tobias - Four (o Quattro per noi Italiani), è sempre lo stesso, più lui le dice di non fare una cosa più lei la fa. Ma è proprio questo il bello di questo intraprendente e inarrendevole personaggio femminile.

Tobias è sempre il solito oscuro, misterioso, a volte ambiguo. La presenza di dei suoi genitori Marcus ed Evelyn in questo secondo capitolo, stravolge un po' il suo modo di pensare, ma non di agire. Almeno fino ad ora.

La storia che si narra è abbastanza complessa, ma grazie al modo di scrivere di Veronica Roth tutto il libro risulta sempre di facile comprensione, estremamente scorrevole, interessante e coinvolgente. E' capace di dettare il ritmo alla storia senza alcun tipo di ostacolo ed i continui colpi di scena non fanno altro che alimentare il fuoco sotto la pentola che fa bollire la storia.
Se Divergent mi era piaciuto moltissimo, questo secondo libro mi è piaciuto altrettanto e mi ha appassionato ancor di più. Vengono fuori intrighi che si fanno ai piani alti delle fazioni, segreti che devono essere assolutamente protetti e preservati, ed un finale da lasciare senza fiato il lettore. Quando la fine sembra essere arrivata e si rimane col fiato sospeso, l'ennesimo colpo di scena cambia tutte le carte in tavola e rimane tutto in sospeso, in attesa di accaparrarsi l'ultimo libro della serie e leggere avidamente pagina dopo pagina per sapere questa volta cosa si è inventata Veronica Roth per chiudere il cerchio!

Una serie da leggere assolutamente, non solo per gli appassionati del genere distopico.

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon!

        


E-book              Cartaceo


Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: L'articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

venerdì 24 marzo 2017

The Elite - Recensione


Sinossi

"Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite.
America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e bello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la alsciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere... Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai."

Titolo: The Elite
Serie: The Selection #2
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 299
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pandora
Prezzo: 17,90 Euro
Tempo Di Lettura: 3 Giorni



________________________________

Avevo bisogno di rituffarmi nel mondo della Selezione, dopo aver letto e recensito il primo capitolo di questa serie nel lontano Novembre 2013 (qui la mia recensione). Nel frattempo avevo accantonato questa serie per dedicarmi ad altre letture, ma ora è giunto il momento di proseguire!

In questo capitolo della serie solamente sei ragazze della Selezione proseguono il cammino verso la corona, e loro sono l'Elite. La protagonista America sarà ancora incastrata in quel triangolo amoroso tra Aspen e il Principe Maxon. 
America alzerà il velo che offuscava la visione che aveva del mondo e della vita, capirà che deve lavorare sulla sua forza di volontà per capire ciò che vuole e chi veramente vuole. Non può permettersi più di lasciarsi manipolare da Aspen che non vuole smettere di lottare per lei. 

Capirà che le ragazze dell'Elite non faranno altro che mirare al cuore di Maxon e faranno di tutto per cercare di essere le prescelte. Dovranno tutte affrontare compiti ed incarichi gravosi e difficili che gli permetteranno di capire se sono in grado di diventare future Principesse e poi Regine, e soprattutto la famiglia Reale capirà attraverso questo percorso chi fra di loro può essere una donna fidata, capace, di polso e utile a Illèa.

America ha una personalità ribelle, con un radicato senso della giustizia, e non riuscirà ad accettare i soprusi che vedrà. Nel frattempo ci saranno gli attacchi dei ribelli che provengono da Nord e da Sud, e lei cercherà di capire cosa spinge queste persone ad entrare nel Palazzo. Non saprà più se avere fiducia nel principe Maxon, nelle sue convinzioni, in Aspen. Non saprà più se è giusto combattere per qualcosa in cui si crede veramente. E' arrivato il momento in cui si deve rimettere tutto in discussione.

La scrittura di Kiera Cass è sempre fresca e frizzante, anche se in questo libro troveremo degli episodi drammatici. Una lettura leggera e senza impegno, che prosegue molto bene sui binari costruiti dal primo libro. Molti accadimenti, molti sviluppi, ma la storia si riapre proprio alla fine del libro, e così non rimane che proseguire con la lettura del capitolo successivo. Al più presto!

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon

          


E-book               Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.  

venerdì 17 marzo 2017

Legend - Recensione


Sinossi

"Los Angeles, Stati Uniti. Il Nord America è spaccato in due parti, la Repubblica e le Colonie, e la guerra sembra destinata a non finire mai. A quindici anni, June è già una promessa della Repubblica. Nata in una famiglia ricca e prestigiosa, oltre a una bella casa, un mucchio di soldi e la possibilità di frequentare le scuole migliori, possiede anche un vero talento nel cacciarsi nei guai e senza l'intervento di Metias, il fratello maggiore, probabilmente qualcuna delle sue bravate all'accademia militare sarebbe già finita male. Dalla morte dei genitori, Metias è l'unico su cui può contare, almeno fino al giorno in cui viene ucciso in circostanze misteriose.
Il primo sospettato è Day, un ragazzo della stessa età di June, ma nato e cresciuto nei bassifondi della Repubblica. Ed è anche il criminale più ricercato del paese. Da quel giorno, June ha un unico desiderio: vendicare Metias. Ma per lei e Day il destino ha altri piani."

Titolo: Legend
Serie: Legend #1
Autore: Marie Lu
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 262
Editore: Piemme (22 Ottobre 2013)
Collana: Freeway
Prezzo: 16,50 Euro
Tempo Di Lettura: 3 giorni
________________________________

Attenzione! Per chi ancora non avesse letto questo libro, avviso che può provocare dipendenza! Ogni momento libero che ho avuto in questi tre giorni, ne ho approfittato per poterlo leggere.

La scorsa settimana nel mio primo appuntamento del WWW Wednesdey (qui il link), avevo anticipato di voler leggere questo libro, ed alcuni di voi mi avevano detto che sarebbe stato l'inizio di una bellissima trilogia, ora ne ho la conferma! E' da tantissimo tempo che ho il primo e il secondo libro di questa serie, e solo ora mi sono decisa ad iniziare a leggerla. E sapete cosa mi chiedo? Perché ho aspettato così tanto?

Legend è il primo libro di una trilogia distopica ambientata precisamente a Los Angeles, in questa città trasformata da alluvioni la guerra tra la Repubblica, le Colonie e i Ribelli. La popolazione è divisa in gente estremamente benestante e gente che fatica a sopravvivere.

I due protagonisti principali sono lei June e lui Day. Entrambi quindicenni, entrambi dei prodigi di intelligenza e precisione.
Tra i due però c'è la differenza del loro background culturale perché June è stata cresciuta ed educata secondo le regole ed i dettami della Repubblica e dell'Accademia militare, mentre Day è sempre vissuto nei quartieri più poveri, dove la vita vera si tocca con mano e si impara a vivere senza compromessi o filtri di alcun genere. June è accecata dall'odio e dal disprezzo verso i Ribelli, le Colonie e le classi povere, ma in questa breve esperienza capirà che c'è un velo che copre il suo modo di vedere il mondo.

Lo stile di Marie Lu è scorrevole ed avvincente, non fa perdere un colpo a questo libro pieno di azione, ed è capace di mantenere le atmosfere sempre al limite dell'esplosivo. E' un libro sempre pieno di colpi di scena, mai scontati, per niente banali. Attraverso poche parole e semplici gesti porta Day a mostrare un mondo in cui solamente le menti traviate e piene di pregiudizi possono vedere il male. Le condizioni di vita della popolazione disagiata ed emarginata non è una scelta, ma una condizione complessa nella quale si lotta per sopravvivere, nella quale c'è anche solidarietà degli uni verso gli altri, è una condizione forzata e imposta dai tempi e dalla Repubblica.

I capitoli sono narrati in prima persona alternativamente da June e Day, in prima persona, diretti e comprensibili, riflessivi, a volte come un diario, a volte come una cronaca in diretta. Dinamici al punto giusto.

June vedrà la differenza netta tra i quartieri di ricchi benestanti in cui vive e le diroccate periferie di Los Angeles, vedrà cosa vuol dire vivere senza elettricità, senza cibo, senza vaccini e vittime della violenza di strada. Toccherà con mano le ingiustizie del mondo, capirà che il mondo non gira nel verso in cui ha sempre creduto, o le hanno voluto far credere.

Un inizio esplosivo per questa serie, un libro che consiglio agli amanti dei libri pieni di azione, young adult, con un tocco di romance. Perché June e Day non si può fare a meno di volerli incontrare ancora, almeno nel prossimo libro!

Bellissimo! Da leggere assolutamente!

xoxo Connor



Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale

venerdì 17 febbraio 2017

Illuminae - Recensione


Sinossi

"E' l'anno 2575 e due mega-corporazioni sono in guerra per un pianeta che è poco più che un punto coperto di ghiaccio.
Peccato che nessuno abbia pensato ad avvertire le persone che ci vivono.
Con il fuoco nemico che piove su di loro, Ezra e Kady fuggono sulla flotta d'evacuazione. Ma i loro problemi sono appena iniziati. Una piaga mortale è scoppiata su una delle navi spaziali, e sta mutantdo con risultati terrificanti. La protezione della loro nave è seriamente insufficiente. Nessuno riuscirà a raccontare cosa sta succedendo.
Mentre Kady si inserisce in una rete di dati per scoprire la verità, è chiaro che solamente una persona è in grado di aiutarla. Ezra. E il solo problema è che loro si sono lasciati poco prima che tutto questo guaio iniziasse e lei non gli dovrebbe rivolgere la parola.
Un'avventura fantastica, originale e al cardiopalma dove qualsiasi cosa è definitivamente più pericolosa di ciò che sembra."

Titolo: Illuminae
Serie: The Illuminae Files #1
Autore: Amie Kaufman/Jay Kristoff
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 599
Editore: Oneworld Publications (22 Ottobre 2015)
Prezzo: 10,68 Euro
Tempo Di Lettura: 6 giorni



________________________________


Quando mi sono immersa nella lettura di Illuminae non sospettavo neanche in minima parte ciò a cui sarei andata incontro. Inizialmente attratta dal successo e dalle recensioni positive che questo libro stava riscuotendo in tutto il mondo, ho deciso di acquistarlo, soprattutto per l'alone di mistero che continuava a circondarlo, perché nonostante continuassi a leggere ovunque lodi su Illuminae e sui suoi autori, non riuscivo a capire cosa si nascondeva sotto questa copertina.


Questa copertina racchiude quello che secondo me è un nuovo modo geniale di fare letteratura, un metodo nuovo (almeno per quanto riguarda la mia esperienza di lettrice) di raccontare. Questi due geni di Amie Kuffman e Jay Kristoff hanno avuto la meravigliosa idea di creare un libro e narrare una storia attraverso la raccolta di diversi tipi di files che vanno dalle chat alle descrizioni delle registrazioni audio/video, da stralci di diari personali scritti online a comunicazioni attraverso e-mails.

Il tutto si svolge in un futuro distopico di ambientazione fantascientifica, tra il piccolo pianeta di Kerenza e le tre navi spaziali Copernicus, Alexander e Hypatia. 

Tra i diversi personaggi che appaiono in questi files ci sono semplici civili, scienziati, tecnici programmatori, dottori, ufficiali e piloti, addetti alla sicurezza, insomma una vasta gamma di figure, tra queste c'è anche AIDAN la figura più inquietante inizialmente, controversa poi, che io abbia mai incontrato dai tempi di "Io,Robot" del sommo scrittore Isaac Asimov. AIDAN è l'Intelligenza Artificiale, cervello centrale che regola e guida le funzioni informatiche, meccaniche, elettroniche in una quasi autonomia, autonomia programmata però inizialmente dall'uomo.

Oltre ad AIDAN le due figure che inevitabilmente, dalle prime pagine, monopolizzano l'attenzione e la curiosità del lettore sono Kady ed Ezra, lei e lui. Perché non ho scritto Ezra e Kady, lui e lei?
Perché Ezra è Ezra, ok, chi non vorrebbe personaggi maschili come Ezra in un libro? Simpatico, innamorato, appassionato, sincero, sensibile. Ma Kady è Kady! Lei con i capelli rosa, una ragazza che non si piega e non si spezza, una ragazza che le sue sofferenze, le sue paure, le sue debolezze le scrive e le supera scrivendole. E' un'irriducibile della verità, la persona che non si arrende mai. L'individuo che meglio impersona le frase "se posso immaginarlo, allora posso farlo!".

E' un romanzo, sì, è un romanzo in cui ci sono solo poche e sporadiche descrizioni, ma non so come quando lo si legge è come se tutto fosse descritto minuziosamente nei minimi dettagli: le navi, le persone, lo spazio, il vuoto. E leggendolo ho sinceramente temuto, sofferto, provato dolore, rassegnazione, ho gioito dei trionfi, delle piccole e grandi vittorie, ho avuto gli stessi interrogativi che hanno avuto i personaggi del libro.

Coinvolgente a tal punto che 600 pagine sono state quasi una sofferenza, non per la pesantezza della storia, ma per il modo in cui sono stata catturata emotivamente e per l'incognita di ogni files che mi si apriva e mi si chiudeva sotto agli occhi. 

Un libro che consiglio a chi è appassionato di fantascienza, distopia, nuove frontiere di scrittura, storie che catturano l'attenzione e la tengono stretta fino all'ultima pagina.

 Le frasi che vorrei conservare del libro

"Il punto è che non avevo idea di quanto ero al sicuro, perché non ero mai stata in pericolo. Ezra una volta me lo disse. Aveva ragione. Ho sempre dato tutto per scontato. Il costante e confortevole sottofondo statico dell'universo."

"Ho visto persone morire. Morire con difficoltà. Morire disordinatamente. In un lavoro come il mio, vivi con la morte tutti i giorni. Ma se sei sfortunato, non saranno i proiettili ad ucciderti. Sono momenti come questi. Che ti uccidono un pezzo alla volta." 

"Voi tutti sapete che la paura è come il veleno durante la battaglia."

"Questo è ciò per cui siamo stati addestrati, gente. Questo è il momento, e questa è l'ora. Non arretreremo. Non ci piegheremo e non ci spezzeremo. Vi dico a tutti, qui e ora: NOI NON MORIREMO OGGI."

xoxo Connor




Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato ricevuto in omaggio da Connor dall'autore in cambio di un'onesta opinione.

NB: La traduzione della sinossi dall'Inglese all'Italiano è stata eseguita da Connor. Per ogni utilizzo della versione tradotta, si prega di contattare l'autrice del blog all'indirizzo e-mail: sajiconnor@gmail.com
Opportune azioni legali verranno intraprese contro ogni utilizzo non autorizzato della traduzione.

giovedì 11 settembre 2014

Manuale Per Sopravvivere Agli Zombi - Recensione




Sinossi"Questo libro è scritto seguendo fedelmente lo stile dei manuali di sopravvivenza best seller, con tanto di disegni che illustrano il testo: dalle armi alle trappole a ogni tipo di attrezzo e tattica anti-zombie. Si trova prima il capitolo "I non-morti, miti e realtà", completa filologia e antropologia zombie. Poi, "Tecniche di combattimento", "Difesa", "Attacco", "Come vivere nel mondo dominato dagli zombie", e infine, la storia esilarante dei più celebri attacchi zombie sulla terra."

Titolo: Manuale Per Sopravvivere Agli Zombi
Autore: Max Brooks
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 331
Editore: Einaudi
Collana: Einaudi Tascapili. Pop
Prezzo: 12,50 Euro
Tempo Di Lettura: 5 giorni
________________________________

Un vero e proprio manuale di sopravvivenza, con la differenza che è stato redatto in caso si verifichi un attacco da parte degli zombi. Sì, l'autore ci racconta di attacchi zombi di differente entità già avvenuti in diversi parti del globo, e come sono stati affrontati e risolti.

Max Brooks con maestria ci disegna e ci vende come vera la presenza di zombie e di avvenuti loro attacchi precedenti, e ci insegna che non è sufficiente solamente l'arguzia e la conoscenza di ogni tecnica di sopravvivenza per superare gli ostacoli e le problematiche poste da una situazione simile.Ci da consigli su armi e su tecniche di combattimento, nascondigli e sopravvivenza all'aria aperta. I mezzi con i quali è più sicuro spostarsi e il materiale necessario che possiamo portare con noi per provare a far fronte alla maggior parte degli imprevisti.

Molto ironico nella maggior parte delle sue parti descrittive, mai noioso, divertente, descrive in maniera minuziosa e dettagliata tutto ciò che può servire per l'estrema difesa, l'attacco, l'isolamento, la fuga e di nuovo, ovviamente la sopravvivenza. Serio e al contempo divertente.




xoxo Connor


Foto by Connor special guest Ammiraglio Parker

giovedì 22 maggio 2014

Book Corner – Taken


Sinossi

“A Claysoot, una piccola comunità isolata dal resto del mondo da mura altissime, non ci sono uomini. Perché tutti i ragazzi scompaiono il giorno in cui compiono diciotto anni. Appena scocca l’ora fatidica, la terra trema, il vento infuria e una luce accecante cala dal cielo. Così, come per magia, del giovane non rimane più traccia. A pochi mesi dal suo diciottesimo compleanno, Gray si prepara ad affrontare la fine. Sa che nulla potrà sottrarlo al terribile destino che lo attende. Né il coraggio, né l’astuzia, né lo straordinario sentimento che lo lega a Emma, l’amica di sempre. Un giorno, però, Gray scopre per caso una lettera della madre, morta ormai da molti anni, e tutto cambia. Bastano poche righe perché il ragazzo capisca che nel suo passato si nasconde un segreto. Un segreto sconvolgente che potrebbe salvargli la vita. E porre fine alle misteriose sparizioni di Claysoot. Per sempre. Deciso a scoprire la verità, Gray trova il coraggio di scavalcare le mura e fugge dalla città insieme con Emma. E all’improvviso gli compare davanti un mondo che non avrebbe mai osato immaginare. Un mondo dove tutto è possibile. Vivere, morire e persino innamorarsi. Un’altra volta.”

Titolo: Taken
Serie: Taken #1
Autore: Erin Bowman
Formato: Rilegato
Pagine: 310
Editore: Sperling & Kupfer (27 agosto 2013)
Collana: Pandora
Prezzo: 16,90 Euro
 
Tempo Di Lettura:
  2 giorni
 ________________________________
Mi ero ripromessa di non acquistare e iniziare a leggere nuove serie oltre a quelle che già ho.
Questo è uno dei libri che mi ero (quasi) imposta di non comprare e di non leggere, anche se da quando venne pubblicato nella versione originale negli USA ero certa che la mia curiosità al riguardo non mi avrebbe dato tregua.
E così è stato, ad Aprile facendo un giro in una libreria molto ben fornita e curiosando tra gli scaffali, mi sono imbattuta in questo libro che tra gli altri mi attirava come una calamita ed ammiccava insistentemente, mentre una vocina nelle mie orecchie continuava in un loop continuo a dire “compralo, compralo, compralo…” e non si è azzittita finché non l’ho acquistato e con mia somma soddisfazione me lo sono portato a casa.
Questo è il book-trailer di presentazione in Inglese.

Si legge in pochissime ore perché se si è affascinati dai libri Young Adult in cui si ha un mix di Distopia e Fantascienza, questa storia sicuramente cattura l’attenzione e vi tiene incollati alla lettura finché non si arriva all’ultima pagina.
La prima frase con cui inizia il libro ha provocato su di me l’effetto di un bel pugno piazzato in pieno viso, senza avvertimenti
“Oggi è l’ultimo giorno in cui vedrò mio fratello.”
Un incipit davvero d’effetto, a mio parere, che mi ha incollata subito alla narrazione.
 La voce narrante di questo libro è Gray Weathersby che vive nella cittadina di Claysoot. Una piccola comunità che vive senza tecnologia ed è costretta a subire da parte di una forza superiore il “Sequestro” di tutte le persone di sesso maschile, alla mezzanotte del giorno in cui hanno compiuto 18 anni. Non fanno mai ritorno a casa.
Gray ha 17 anni ed un temperamento impulsivo ed inquieto, non vuole arrendersi all’idea che proprio quel giorno suo fratello Blaine compirà 18 anni e svanirà dalla sua vita come se non fosse mai esistito se non nei suoi ricordi.
Molti hanno provato a fuggire cercando la salvezza altrove, oltrepassando il muro che circonda Claysoot, ma i loro corpi ormai senza vita e bruciati, ogni volta venivano rimandati al di qua del muro.
Alcune forze superiori avevano il controllo sul destino di tutti e non si poteva sfuggire alla propria condanna.
Gray non riesce ad arrendersi al suo destino, non riesce ad arrendersi a questa condanna, e non sapere neanche il motivo per cui tutto ciò avviene. Lui “deve” sapere se c’è la possibilità di vivere un’altra vita diversa al di fuori di quelle alte mura di cinta.
Il bisogno di dare risposta a tante domande che si pone, lo porta a cercare ed indagare sulla comunità e sul perché quelli che hanno fondato Claysoot decine di anni prima, non avevano ricordi della loro vita precedente.
In questo libro non poteva mancare un po’ di “romance” per cui sin dai primi capitoli Gray ci confessa del suo amore per Emma.
Lui ha nel suo cuore e nella sua testa solo il desiderio di poter continuare a vivere oltre i suoi 18 anni e vivere con lei, nella semplicità di Claysoot, magari creando una famiglia e viverla fino alla fine.
Questo è solo l’inizio del romanzo, non posso davvero andare oltre a raccontare la trama, ma posso assicurare che quello che accade è un vero susseguirsi di eventi, domande, rivelazioni, sofferenze e scoperte.
Tutto risulta coinvolgente, ma stupisce come (almeno in questo primo libro) alcune informazioni su personaggi che si inseriscono nella storia e altri dettagli (ma non troppo dettagli) non vengono approfonditi come mi aspettavo.
Erin Bowman successivamente nella narrazione fa entrare dei personaggi che dovrebbero essere delle persone “chiave” per la svolta della storia, ma di loro fa mancare un bagaglio di descrizioni e di informazioni che in realtà alle volte è ciò che distingue un libro e il suo “spessore” da un cartone animato dove tutto è molto più facile e piatto per quanto riguarda i tratti caratteristici più profondi dei partecipanti alla storia di certo si tracciano solo delle linee di bozza per definire un buono, un cattivo, un neutrale, un invidioso, un egoista, un ingenuo: potrei andare avanti a dirne migliaia, ma non serve.
Quindi a fine lettura, tirando la linea e facendo un momento i conti dei sì e dei no di questo libro, posso dire che sì la storia è davvero intrigante e ben ideata, descrizioni ben fatte di atmosfere e luoghi, sono contenta di averlo letto e sono speranzosa riguardo i prossimi due libri!
Di certo manca di qualcosa, molte cose sono vaghe e non ben definite. Troppo superficiali a tratti, ma che credo e spero maturino successivamente. Spero sia una scelta stilistica dell’autrice omettere o appannare alcune cose, ma di certo ciò non ha facilitato o abbellito il libro.
Di certo non pretendo che ogni libro che io vada a pescare nella narrativa contemporanea sia frutto di linguisti o altro, ma la differenza tra un libro ed una storia da cartone animato c’è e deve essere ben definita e profonda. Non gradisco trovare questi “salti stilistici” nella scrittura.
Lo consiglio comunque perché le idee di queste ambientazioni distopiche e a volte il mistero che li circonda, sono davvero intriganti e affascinanti, e ripeto, la trama è davvero interessante e ben ideata.
Passatemi il gioco di parole, ma potrei dire che è “un libro con una trama ben strutturata ma con poca struttura nello svilupparsi”.
Le frasi che vorrei conservare del libro
“Sto solo cercando di dire che penso che fare ciò che senti non può essere sempre facile, ma almeno sei sincero con te stesso.”

“Non importa quanto ovvio qualcosa possa sembrare, ci sono sempre due lati della stessa medaglia.”

xoxo Connor

Foto by Connor
Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

giovedì 10 aprile 2014

Divergent - Recensione


Sinossi

“Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l’amicizia per i Pacifici, l’altruismo per gli Abneganti e l’onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia. Prendere una decisione non è facile e il test che dovrebbe indirizzarla verso l’unica strada a lei adatta, escludendo tutte le altre, si rivela inconcludente: in lei non c’è un solo tratto dominante ma addirittura tre! Beatrice è una Divergente, e il suo segreto – se reso pubblico – le costerebbe la vita. Non sopportando più le rigide regole degli Abneganti, la ragazza sceglie gli Intrepidi: l’addestramento però si rivela duro e violento, e i posti disponibili per entrare davvero a far parte della nuova fazione bastano solo per la metà dei candidati. Come se non bastasse, Quattro, il suo tenebroso e protettivo istruttore, inizia ad avere dei sospetti sulla sua Divergenza…”

Titolo: Divergent
Serie: Divergent #1
Autore: Veronica Roth
Formato: Rilegato
Pagine: 480
Editore: De AgostiniCollana: Le Gemme
Prezzo: 14,90 Euro

Tempo Di Lettura: 5 giorni
________________________________

E’ il libro d’esordio della scrittrice Americana Veronica Roth che ha dato inizio alla fortunatissima serie di libri che ne porta lo stesso nome.

La storia che viene raccontata in questo romanzo young adult distopico, è una storia che si svolge a Chicago dopo la firma della Grande Pace, la città è suddivisa ora in cinque fazioni, ognuna delle quali è votata e fedele ad un valore diverso e che caratterizza così la specifica tipologia di pensiero e filosofia di vita degli appartenenti. L’onestà è il valore principale dei Candidi, l’amicizia per i Pacifici, la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi e l’altruismo per gli Abneganti.

La legge del Governo prevede che al compimento dei 16 anni tutti i ragazzi e le ragazze si sottopongano ad un test per verificare la loro attitudine principale e quindi avere più facilità nello scegliere come persone adulte la fazione a cui vogliono giurare lealtà.
Beatrice riceve dal test un risultato inconcludente in quanto non ha una sola caratteristica principale, ma ben tre, è una Divergente e quelli come lei sono ricercati per essere uccisi.
Nel giorno della scelta Beatrice lascia la Fazione degli Abneganti a cui appartiene la sua famiglia e decide di votarsi agli Intrepidi.Dopo la Scelta ci sarà l’Iniziazione ed un percorso di formazione con delle prove da superare per ogni Iniziato.Beatrice che poi sarà Tris non dovrà mai rivelare a nessuno di essere Divergente perché non può fidarsi di nessuno, neanche dei propri famigliari che vedono di cattivo occhio l’aver lasciato la Fazione di origine. Al centro di addestramento degli Intrepidi Tris avrà modo di costruire nuove amicizie, ma avrà anche la spiacevole sorpresa di trovare numerosi individui ai quali deve stare attenta perché non vogliono altro che il suo fallimento. Il capo fazione degli Intrepidi è il giovane Eric e il suo capo addestratore è Quattro, uno di loro inizia a sospettare della sua Divergenza, il suo più grande timore è quello di essere scoperta perché i Divergenti sono considerati dei ribelli.


Nella narrazione di questo libro ogni pagina può nascondere un cambiamento, una rivelazione, una scoperta, un traditore o un nuovo amico. Il profilo di ogni singolo personaggio è delineato in maniera precisa e accuratamente reale. Decisamente credibili nei loro atteggiamenti e pensieri.L’azione non è di certo qualcosa che manca, e così è bene, non riuscirei ad immaginarlo diversamente, un giusto equilibro tra gli elementi della psicologia dei personaggi e le conseguenti azioni dettate dal loro modo di pensare. 

La costruzione di una immaginaria vita distopica di Chicago e le sue fazioni sono una rappresentazione ben definita delle effettive tendenze delle direzioni delle vite degli uomini. Tutti gli uomini di base se lasciati a se stessi, per quanto “buono” possa albergare in loro, se portati all'estremo della tolleranza e se lasciati senza regole, inevitabilmente tendono a commettere del male. Da questo punto d’osservazione possiamo vedere gli uomini che appartengono a gruppi che portano avanti una propria filosofia e gli giurano fedeltà e lealtà. Le persone scelgono quale è per loro la vera via per gestire la vita, e per scelta ne seguono una e solamente una, per tutta la loro intera esistenza senza poterla mai più cambiare. Non accettarne neanche una o abbracciarne più d’una non è qui contemplato perché significherebbe non uniformarsi alla propria fazione o in una più grande visione, alla massa. Pensare a 360° è in realtà la via giusta, trovare la verità traendo il meglio da tutte le verità professate è la via giusta, ma chi la pensa così ovviamente è un personaggio scomodo, che deve essere eliminato per far sì che il resto della popolazione non possa prendere coscienza di sé e del proprio essere individuo, uno e singolo. Di conseguenza non controllabile, di conseguenza un “ribelle”. 

Il ribelle Divergente è in realtà colui che si distacca dal modo di pensare comune, è colui che è ribelle non per uniformarsi all'immagine stessa di ribelle, ma colui che non la riconosce e crede nell'insieme delle figure, sovrapposte e unite per dare le fondamenta a persone che sono oneste, leali, altruiste, coraggiose, e che condannano anche l’ignoranza. Tutti i princìpi delle Fazioni uniti.
Bene, sono andata un po’ oltre con le mie elucubrazioni, ma certo è che il libro è stato davvero molto bello.

Le frasi del libro che vorrei conservare

“Noi crediamo in atti ordinari di coraggio.Nel coraggio che porta una persona a darsi da fare per gli altri.”

“Non ho mai capito perché alla gente piace tenersi per mano mentre passeggia, ma poi lui fa scivolare un dito sul mio palmo e sento scorrere un brivido sulla schiena.Ora capisco perfettamente.”

“Penso che abbiamo fatto un errore. Abbiamo tutti cominciato a criticare le virtù delle altre fazioni nello sforzo di valorizzare la nostra. Io non voglio commettere lo stesso sbaglio: voglio essere coraggioso, e altruista, e intelligente, e gentile, e onesto.”

“Non puoi non avere nessuna paura, ricordi? Perché ci sono cose a cui tieni. Per esempio alla tua vita.”

“Pensieri crudeli conducono a parole crudeli, e fanno male tanto quanto fa male il loro obiettivo.”

Originale il libro senza dubbio, ma ora vorrei dire le mie impressioni anche sul film, uscito nelle sale Italiane lo scorso 3 Aprile. Di seguito il trailer in Italiano.



Il film mi è piaciuto, sì, decisamente, ovviamente non sto qui a ripetere cosa c’era di diverso o di uguale al libro, posso solo dire che alcuni particolari o passi del libro sono stati modificati per poter adattare il tutto in modo che fosse un omogeneo e compatto prodotto cinematografico. Certo è che provando ad immedesimarmi in una persona che vede il film senza aver letto il libro, molte, troppe cose (interessanti ma non fondamentali) sfuggono.

Ben fatto, ripeto, una cosa che mi dispiace riguardo ciò che può aver perso il libro nella trasposizione per il grande schermo è senz’altro la tensione tra gli iniziati durante l’addestramento e la psicologia dei personaggi che nel libro ha un posto molto importante. Sì, lo so, è ovvio, le caratteristiche psicologiche dei personaggi nella maggior parte dei libri sono fondamentali, a meno che si tratti di un manuale di Ingegneria Meccanica… ma ovviamente in un film di 140 minuti pieno di azione, movimento, nozioni e informazioni, beh, è difficile poter andare a scavare a fondo proprio nella mente e nella vita dei singoli e condensare tutto rendendo comprensibile e compatta la trama. Nel film si colgono tutti gli aspetti più importanti del romanzo e ciò è la cosa importante e principale.

Due punti negativi (solo due) a parer mio riguardo il film:

1- Sì lo so, si dice che i doppiatori Italiani siano i più bravi al mondo e bla bla bla… il doppiaggio è pessimo, riguardate il trailer che ho postato sopra e non ci sarà bisogno di aggiungere altro.

2- La colonna sonora, che no, non è la stessa dei trailers Italiani, quelli sono due brani targati Brand X Music e hanno il titolo di “Legion” e “Zero Hour”.

Quindi dopo aver apprezzato moltissimo il libro ed anche il film, non mi rimane che consigliarvi entrambi.



xoxo Connor




Foto by Connor


Disclaimer/Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Post più popolari