Visualizzazione post con etichetta Scrittori Americani. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Scrittori Americani. Mostra tutti i post

martedì 6 giugno 2017

The Selection Stories: The Prince & The Guard - Recensione


Sinossi

"La Scelta è stata fatta e il sogno che per mesi ha alimentato la speranza di trentacinque ragazze, disposte ad affrontare prove su prove pur di conquistare l'amore del principe Maxon, si è infranto. Per tutte, tranne una, la vincitrice. Per lei la favola inizia ora. Ma anche se la competizione si è chiusa, il mondo di The Selection continua con una sorpresa. Raccolti per la prima volta in un volume, con tanti contenuti extra esclusivi, arrivano infatti i due racconti, già disponibili in e-book, The Prince (qui riproposto con un nuovo, ampliato e inedito finale) e The Guard. Un'occasione unica per entrare nel mondo di The Selection e scoprire tutti i retroscena del concorso più spietato e romantico che sia mai esistito attraverso gli occhi di Maxon e Aspe, i due protagonisti maschili in lotta tra loro per conquistare l'amore di America. Sì, perché prima che America venisse scelta per partecipare alla Selezione, il suo cuore apparteneva all'irrequieto e coraggioso Aspen, l'amico di sempre e guardia a Palazzo. E nella vita del bellissimo e regale Maxon c'era un'altra ragazza..."

Titolo: The Selection Stories: The Prince & The Guard
Serie: The Selection #2.5
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 208
Editore: Sperling & Kupfer (21 Ottobre 2014)
Collana: Pandora
Prezzo: 10 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
________________________________

Questo libro è una perla che, chi ha amato la serie The Selection, non può farsi sfuggire. Comprende i racconti "The Prince" e "The Guard", raccontati in prima persona, rispettivamente dal Maxon e da Aspen. Personalmente il racconto riservato al Principe lo avevo già letto in e-book e recensito in questo post.
Non avevo mai letto invece tutto ciò che riguardava Aspen, ovvero la storia vissuta dal suo punto di vista.

A rendere particolarmente bello questo libro, ci sono i due racconti che scavano a fondo nella psicologia dei due personaggi mettendo a nudo pensieri ed azioni di cui non eravamo a conoscenza. Non solo, dopo questi due racconti lunghi, c'è una bellissima intervista all'autrice Kiera Cass, la lista di tutte e trentacinque partecipanti alla Selezione, la playlist con le canzoni scelte dall'autrice per accompagnare la lettura della trilogia, con tanti particolari, e last but not least, gli alberi genealogici di America, Aspen e Maxon, con tante curiosità.

Un libro che non può mancare nella libreria di chi ha amato la storia di America!

xoxo Connor

Acquista questi racconti su Amazon!


                          

"The Prince" e-book        "The Guard" e-book      Cartaceo 

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.         

giovedì 1 giugno 2017

Il Futuro E' Il Posto Migliore - Recensione


Sinossi

"Il 9 Novembre 2016 Donald J. Trump è stato eletto Presidente degli Stati Uniti d'America e si è chiusa l'era di Barack Obama che da Gennaio 2017, dopo due mandati, è ufficialmente "in pensione". Hillary Clinton, la candidata democratica della continuità, da lui appoggiata e sostenuta, non ha saputo rinnovare negli elettori quell'entusiasmo che lo aveva portato al trionfo nel 2008, e poi ancora nel 2012. La sconfitta è stata uno shock per molti. e lui per primo non ha nascosto la sua delusione. Ma cosa accadrà ora?
Di certo, il primo afroamericano a raggiungere la carica presidenziale, l'uomo che più di ogni altro ha influenzato la politica mondiale dell'ultimo decennio non scomparirà nel nulla, ma continuerà a perseguire il suo progetto e la sua visione del futuro: da diritti civili all'economia, dalla tutela delle minoranze all'affermazione degli Stati Uniti come potenza di riferimento nel pianeta. Ma soprattutto, come ha avuto modo di ribadire nei suoi numerosi interventi dopo le elezioni, continuerà a spronare i giovani e meno giovani a impegnarsi per migliorare il mondo rinnovando il suo messaggio di ottimismo e perseveranza, In questo libro in occasione dell'inizio della sua "nuova vita" sono raccolti dalla sua viva voce i principali contributi del suo percorso e un invito a tutti gli sconfitti a non mollare. Perché "ora è il tempo migliore per essere vivi"".

Titolo: Il Futuro E' Il Posto Migliore
Autore: Barack Obama
Formato: Copertina Rigida
Pagine:  247
Editore: Rizzoli (12 Gennaio 2017)
Collana: Rizzoli Etas
Prezzo: 17 Euro
Tempo Di Lettura: 2 Giorni




________________________________

Ho sempre ascoltato tutti i discorsi possibili di Barack Obama, ho sempre seguito il suo operato, già da quando era un candidato per il premio Nobel che gli è stato poi assegnato nel 2010. Il suo operato e i suoi pensieri li ho condivisi o criticati, e ad essere sincera, quando si è candidato per il posto di Presidente degli Stati Uniti d'America, inizialmente ero un po' scettica nei suoi confronti, nonostante la trovassi una personalità ed una mente molto interessante.

Per quanto riguarda i suoi libri, questo è il primo che leggo, ma sono sicura che vorrò recuperare anche le altre sue pubblicazioni.
Questo libro "Il Futuro E' Il Posto Migliore", è stato pubblicato a Gennaio 2017, e raccoglie le frasi più significative, profonde, importanti che servono a delineare i contorni della sua personalità e della sua immagine di uomo politico, figlio, marito e padre. 
Fervente sostenitore della Democrazia e delle pari opportunità, Barack Obama negli otto anni di carica come Presidente degli USA, è cresciuto ed ha fatto crescere. 
Ha piantato in milioni di persone il seme della speranza per un futuro migliore, ha fatto capire che i meccanismi del cambiamento sono le singole persone, la benzina per far muovere questo meccanismo sono le idee, la speranza e la volontà di fare qualcosa. 

Ha sempre spronato i singoli individui a confrontarsi intellettualmente in modo pacifico, per colmare dei divari che spesso sembrano insormontabili. 

Non so cos'altro aggiungere riguardo questo libro, se non che è un testo al quale tutti si dovrebbero avvicinare, anche solo per curiosità, per vedere quali sono i sentimenti che spingono la vera democrazia, per prendere spunti per la propria vita come individui o come insieme nella collettività. Non si parla mai di massa, ma di insieme di menti, di persone, di intelletti, perché c'è sempre la speranza (parola chiave nella maggior parte dei discorsi e degli scritti di Obama) che tutti singolarmente possano impegnarsi, anche nel loro piccolo per avere e per dare ai posteri un mondo migliore, più bello, più pulito, più pacifico e sempre più democratico, dove tutti hanno le stesse possibilità di riuscire e di esprimersi liberamente.

Leggetelo e fatelo leggere, confrontatevi tra di voi su ciò che avete letto, su quello che è il vostro pensiero, perché da queste pagine possono uscire solamente stimoli ed idee positive e fruttuose per il singolo e per tutti. 

Le frasi del libro che vorrei conservare

Premetto col dire che ci sono talmente tante parti di questo libro che vorrei riportare, che mi toccherebbe copiare tutto il libro! Per cui mi limito a riportarne solo alcune, tra le più significative secondo il mio parere.

"In politica e nella vita, l'ignoranza non è una virtù. Non è fico non sapere di cosa stai parlando. Non si tratta di attenersi alla realtà o di dire le cose come stanno. Non si tratta di sfidare il politically correct. E' solo che non sai di cosa stai parlando."

"Alla fine dei conti, però le circostanze della vostra vita - che aspetto avete, da dove venite, quanto denaro possedete, che cosa sta accadendo a casa vostra - non sono una scusa per tralasciare i vostri compiti o per comportarvi male. Non sono una scusa per rispondere sgarbatamente al vostro insegnante, saltare le lezioni o abbandonare la scuola. Non ci sono scuse per chi non ci prova."

"La singola parola più potente nella nostra democrazia è la parola "We", noi. "We the people", "We shall overcome", "Yes We Can". Questa parola non appartiene a nessuno. Appartiene a tutti."

"Il cambiamento non viene dall'alto. Viene dalla mobilitazione della gente comune."

"Il cambiamento non arriverà se aspettiamo qualcun altro o qualche altro momento. Noi siamo quelli che stavamo aspettando. Siamo il cambiamento che desideriamo."

"Sii fiero della tua identità particolare, ma guarda anche a ciò che hai in comune con persone che non ti assomigliano o che non vengono dal tuo paese. Perché se vediamo ciò che abbiamo in comune, saremo in grado di lavorare insieme e questo sarà positivo per tutti. Se tutto ciò che vediamo sono le differenze, saremo automaticamente in concorrenza, e ciò significa che invece di far bene io dovrò buttare giù te, e tu vorrai buttare giù me e staremo tutti giù invece di alzarci l'un l'altro."

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon!

         

E-book               Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

martedì 30 maggio 2017

Cercando Alaska - Recensione


Sinossi

"Miles Halter, solitario collezionista di Ultime Parole Famose, lascia la tranquilla cita di casa per cercare il suo Grande Forse a Culver Creek, una prestigiosa scuola in Alabama. E' qui che conosce Alaska. Brillante, buffa, svitata, imprevedibile e molto sexy, per Miles diventa un enigma, un pensiero fisso, una magnifica ossessione."

Titolo: Cercando Alaska
Autore: John Green
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 324
Editore:  Rizzoli (11 Giugno 2014)
Collana: Rizzoli Narrativa
Prezzo: 14 Euro
Tempo Di Lettura: 2 Giorni



________________________________

Avevo accennato in diversi post nel corso del tempo, quanto mi piacessero i libri di John Green, in questi ultimi due giorni mi sono impegnata nella lettura del primo romanzo pubblicato dall'autore, e sin da subito posso dichiarare che mi aspettavo di più da questa esperienza. Il mio giudizio è di due stelle e mezzo, ed è come dire "mi è quasi piaciuto", ma a parte la facilità di lettura e la scorrevolezza della storia, lo trovo senza infamia e senza lode.

Il romanzo è narrato in prima persona dal protagonista Miles, quindicenne Americano che ad un dato punto della sua vita lascia la casa dove vive con i genitori in Florida per andare a studiare in Alabama, nel collegio di Culver Creek.
La vita sociale di Miles non è mai stata attiva, non ha amici, e preferisce trascorrere il suo tempo solitariamente dedicandosi alla lettura delle biografie di scrittori, pittori, politici etc. e scoprire quali sono state le loro ultime parole pronunciate prima di morire.

A Culver Creek dove grazie al compagno di stanza Chip conoscerà tutte le tradizioni, i riti, le leggi scritte e non scritte che regolano la vita tra gli studenti e i professori. Avrà finalmente degli amici, che con lui percorreranno la strada dell'anno scolastico, amici con i quali condividerà tutte le esperienze che fino ad ora non aveva potuto avere a causa del suo essere solitario. Con Chip "Il Colonnello", Takumi, Alaska e Lara formerà un gruppo apparentemente unito e forte, dove ci si spalleggia a vicenda e ci si aiuta con sincerità e affetto. Tra di loro, come tra migliori amici, non ci dovrebbero essere segreti, ma si scoprirà che tutti hanno delle zone nere del proprio essere che vogliono tenere solo per se.

Queste zone nere sono esperienze, fobie, paure, senso di inadeguatezza che vengono celate e ben nascoste dietro il sentirsi eterni e invincibili che è tipico degli adolescenti.

Miles crescerà e il senso di appartenenza ad un gruppo di persone è quello che più gli da gioia e capacità di integrarsi; il gruppo di cui farà parte sarà formato da persone con le quali inizialmente non ha nessuna affinità, ma che col tempo, conoscendoli uno per uno, riuscirà ad apprezzarne o ad amarne pregi e difetti.

Miles ci racconta dal suo punto di vista tutta questa esperienza che dura un anno scolastico, e ci parlerà di se per farsi conoscere, di Alaska che è una ragazza tanto forte quanto fragile, del Colonnello che lo inizierà all'alcol e al fumo, che sono utilizzati per fuggire dalla realtà, per sentirsi grandi, per stare male fisicamente pur di non sentire il dolore dell'anima. 

Sarà pure descritto come un prestigioso collegio da John Green, ma le stanze e i servizi per gli studenti sono pessimi, diciamo che sfiorano l'appena decente, solamente la mensa della scuola è come un meraviglioso ristorante. Le persone che lo frequentano sono tutte più o meno provenienti da famiglie molto facoltose, tranne Miles che proviene da una famiglia semplice, e Chip e Alaska sono lì grazie alle borse di studio, ma le loro famiglie sono piuttosto disastrate. Ma che coincidenza, si ritrovano tutti insieme a fare gruppo e sono i soli ad avere pensieri profondi, un cuore, un'anima e delle esperienze particolari nella vita. Gli altri frequentatori della scuola sembrano dei cretini pieni di soldi che sono lì solo perché hanno un conto in banca con cifre da molti zeri. 

L'unico personaggio per me degno di nota è Alaska Young, divertente, chiacchierona quando vuole, propositiva, ma evidentemente bipolare e non troppo acuta ed intelligente come si vuole far credere, anzi la considererei solo particolarmente furba. Tutto questo gruppo di amici non fa altro che lamentarsi, che evidenziare solo i lati negativi di ogni cosa della vita, e per quanto posano essere acuti e intelligenti, dimostrano solo di essere dei ragazzini stupidi, bugiardi, approfittatori ed opportunisti, anche tra di loro. 
E' chiaro che sono tutti ragazzi che hanno dei problemi e puntano il dito verso gli altri denigrandoli e facendo di tutto per dargli fastidio. Gli adolescenti non sono tutti così, non credo sia giusto farlo passare per uno standard del bene e del giusto. In realtà loro sono dei ragazzi che vedono dei problemi anche dove non ce ne sono, ma che fanno finta di non averne, e anzi, accusano tutti quelli diversi da loro, di essere degli stupidi.

In molte parti il testo risulta ripetitivo oppure pieno di informazioni inutili e noiose, ma nonostante questo è un libro che si legge con molta facilità, io me lo sono letto in due giorni. Un libro che avrebbe potuto piacermi se fosse stato meno approssimativo, e pressapochista nell'etichettare persone e ruoli, e soprattutto nell'imporre la propria idea di cosa è giusto o cosa è sbagliato, di chi è giusto e di chi è sbagliato da parte dei personaggi.

A molti, forse ai più questa lettura è piaciuta molto, ma per me questo libro rimane un Grande Forse.

xoxo Connor

Foto by Connor

Acquista questo libro su Amazon!

           

                                    E-book                   Cartaceo

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

sabato 27 maggio 2017

The One - Recensione


Sinossi

"La selezione ha cambiato per sempre la vita delle trentacinque ragazze partecipanti. E ora, dopo mesi di prove, è finalmente giunto il momento di proclamare la vincitrice. Perché solo una di loro può aspirare alla corona. Per America Singer l'emozione e la confusione del suo primo giorno a Palazzo sono ormai solo un ricordo. Mai avrebbe immaginato di arrivare così vicino al traguardo, o al cuore del principe Maxon. Costantemente in bilico tra i suoi sentimenti per Aspen, guardia a Palazzo e suo primo amore, e la crescente attrazione per Maxon, ha dovuto lottare con tutta se stessa per arrivare dov'è ora. Adesso, a un passo dalla fine, America però non può più permettersi incertezze. Deve scegliere il futuro che vuole. E combattere. Prima che qualcuno lo faccia per lei."

Titolo: The One
Serie: The Selection #3
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 316
Editore: Sperling & Kupfer (9 Settembre 2014)
Collana: Pandora
Prezzo: 17,90 Euro
Tempo Di Lettura: 3 giorni
________________________________

Posso dirlo? Questo è stato il migliore album della trilogia, trilogia che è stata veramente sensazionale! E la bella notizia è che non finisce qui, ci sono altri due libri per completare la serie, con altri personaggi e altre storie, in più i due libri con le storie della Selezione e quello che raccoglie i racconti lunghi sul Principe Maxon e su Aspen. Se volete leggere la recensione del singolo racconto "The Prince" che ho fatto tempo fa, potete trovarla qui.

The One è senza ombra di dubbio quello che si può chiamare il giusto epilogo per una storia, con tutte le sue drammaticità, le speranze, i segreti e la crescita di tutti i protagonisti. Qui si evolve e si risolve tutto ciò che ha riempito i primi due libri, e questo accade con continui colpi di scena. Non racconterò nulla in particolare della trama, perché non sopporto gli spoilers. 

Siamo ancora nel Palazzo dei Reali di Illea, dove le ragazze dell'Elite continuano a contendersi il posto di Principessa e il cuore di Maxon, ma questa volta si affronteranno a colpi di astuzia e sagacia grazie alle prove che devono affrontare.
L'argomento politica e intrighi politici, avranno un ruolo molto importante, anzi, fondamentale, soprattutto per la nostra America, che avrà la possibilità di condividere il suo pensiero riguardo alla suddivisione in caste della popolazione.

Si conosceranno tutti i lati oscuri e i segreti delle ragazze dell'Elite e della famiglia Reale e ad un certo punto ci sorgerà spontanea la domanda "Ma chi di queste ragazze è veramente innamorata di Maxon? Come potrà America riuscire a scegliere tra Aspen e Maxon?". Si assisterà alla crescita intellettuale di tutti i personaggi, che inizieranno a vedere le cose in modo diverso e metteranno in mostra le proprie migliori doti e capacità per coronare i loro sogni. 

Un libro che non si riesce a mettere giù finché Maxon non sceglierà una delle ragazze, finché non si è arrivati all'ultima pagina per mettere la parola "Fine" alla storia. Lo stile di Kiera Cass è come sempre fresco, frizzante e scorrevole, la storia della Selezione continua ad essere molto originale e sempre più avvincente. Romanticismo, azione e drammaticità hanno una presenza ancora più forte in questa parte della trilogia.

Un mix di emozioni molto diverse tra loro sono il succo di questo capitolo finale. Questa trilogia a me ha provocato una dipendenza da Kiera Cass e ai suoi libri, ed ora andrò avanti a leggere gli altri libri della serie, nonostante la trilogia sia terminata qui.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon

                

                                      E-book              Cartaceo              Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

giovedì 25 maggio 2017

Flower - Recensione


Sinossi

"Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l'ammissione alla prestigiosa università di Stanford. E' molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell'amore. Una sera, all'ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso ed affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più... E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate... Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?"

Titolo: Flower
Autore: Elizabeth Craft/Shea Olsen
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 286
Editore: Newton Compton (2 Gennaio 2017)
Collana: Anagramma
Prezzo: 9,90 Euro
Tempo Di Lettura: 2 giorni



________________________________

Ho acquistato questo libro perché mi piaceva la copertina. Sì, faccio queste cose, vedo la copertina, mi piace così tanto che mi incuriosisce di conseguenza andare a leggermi la trama o come accade talvolta, anche di acquistarlo a scatola chiusa.
Non nego che si può incappare in libri scadenti o poco interessanti per genere o per storie, ma mi ritengo soddisfatta del mio fiuto, fino ad ora ho ricevuto più delusioni da libri acquistati coscientemente sapendo cosa stavo andando a comprare, che in questo modo.
Ma torniamo a "Flower", libro che si può inserire nella categoria Young Adult e anche nella categoria Romance, scritto in collaborazione da Elzabeth Craft e Shea Olsen.

La storia si svolge principalmente a Los Angeles, dove la protagonista Charlotte vive, lavora e studia. Nella sua vita organizzata, pianificata e metodica, le girano intorno sua sorella con il figlioletto neonato Leo, sua nonna e il suo migliore amico Carlos, con cui frequenta l'ultimo anno della scuola superiore.
Come già indicato nella trama, Charlotte, ha le idee chiare sulla propria vita e sul proprio futuro, non vuole ricadere nell'errore di tutte le donne della sua famiglia che si sono ritrovate mamme single molto giovani, per cui dalla sua vita è stato bandito l'argomento amore, e di conseguenza ogni uscita con i ragazzi. La sua vita sociale è pressoché inesistente se si escludono le rare uscite in compagnia di Carlos in cui lui le racconta tutto quello che accade ai vari party e le sue pene o gioie d'amore causate dai ragazzi di cui si innamora.

Questa fermezza nelle convinzioni di Charlotte però iniziano a vacillare nel momento in cui incontra Tate, uno splendido ragazzo diciannovenne con cui esce e piano piano lei sembra trasformarsi in quello che sono tutte le ragazze che lei non vuole essere: con la testa tra le nuvole, amata, rifiutata, usata, abbandonata, disperata. Lei non ci sta, categoricamente non vuole cambiare il proprio modo di essere per qualcuno. Ma c'è una cosa che Charlotte insegna a tutti, essere sempre se stessi e inseguire i propri sogni d'amore, di indipendenza e di libertà.
Con il suo modo di essere aiuta le persone che la circondano a guardarsi dentro e capirsi, ad esternare le proprie paure, le proprie emozioni e i propri sentimenti. Dimostra che tutte le paure possono essere comprese e superate, e che non serve a niente rinchiudersi in se stessi per scappare dalle brutte esperienze, per quanto dolorose possano essere state, che ci ha riservato il destino.
Comprende e fa comprendere che la vita va affrontata di petto e va vissuta con la volontà di dare il meglio di se e prendere ciò che di meglio ha da offrire.

La figura di Tate è sempre molto misteriosa, i suoi atteggiamenti rasentano il bipolarismo, a causa dei suoi continui e repentini cambi di idea, umore e modo di vedere le cose. Un momento appare come un principe azzurro, il momento successivo si mostra come un bugiardo capriccioso e viziato.

Carlos è il migliore amico che tutti vorrebbero avere, amorevole, sincero, leale, e sempre disponibile a condividere i momenti belli e brutti con la sua migliore amica Charlotte.

La lettura di questo romanzo scritto a quattro mani dalle autrici è sempre molto fluida, alcune parti della storia e dei comportamenti dei vari personaggi, potrebbero sembrare sciocchi, ma bisogna ricordarsi che è il racconto in prima persona di questa ragazza diciottenne, che ci parla delle contraddizioni della vita dal suo punto di vista. Una storia bella e con una protagonista che riesce comunque a prendere le redini della propria vita, senza più compromessi, nonostante le paure e i condizionamenti che possono esserci stati fino a quel momento.

Da queste pagine escono molti messaggi positivi che non fanno altro che incentivare la voglia di scoprire cosa si vuole dalla vita, e stimola i sentimenti migliori affinché l'impegno sia il massimo per raggiungere e realizzare sogni ed obiettivi.

Una storia quindi apparentemente frivola e romantica, ma che nasconde tra le righe dei messaggi molto importanti.

Le frasi del libro che vorrei conservare

"Non esiste una parola peggiore di "potenziale". E' la storia di tutte le cose che non saranno mai."

Acquista il libro su Amazon

            

                                    E-book                 Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

venerdì 19 maggio 2017

Princess - Recensione


Sinossi


"Natalie Hargrove ha tutto quello che una ragazza può desiderare: è bellissima, intelligente, ambiziosa, ha un fidanzato ricco che l'adora - Mike - e vive dalla parte giusta della città. C'è solo una cosa che ancora le manca: il titolo di Principessa della Palmetto High School. Per ottenerlo è disposta a tutto. E ora che lei e Mike, dopo pazienti e subdole manovre, sono a un passo dalla vittoria, nulla deve mettere a rischio la loro incoronazione. Tanto meno Justin Balmer - la cui semplice vista risveglia in Nat ricordi sgraditi e brucianti - e le sue mire allo scettro di Principe della scuola. Ma forse è venuto il momento per l'affascinante e misterioso Justin di saldare i suoi conti in sospeso con Nat. E quale occasione più adatta di una festa ad alto tasso alcolico per mettere in scena la vendetta a lungo attesa? Peccato che qualcosa, nei piani di Natalie, vada storto: quello che doveva essere uno scherzo ai danni del bulletto della scuola assume tutt'a un tratto i contorni della tragedia. Il mondo di Natalie crolla pezzo dopo pezzo, sfuggendo irrimediabilmente alle sue manie di controllo, e suoi effimeri sogni di gloria di ragazza viziata si trasformano in una questione di vita o di morte."

Titolo: Princess
Autore: Lauren Kate
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 229
Editore: Rizzoli (29 Ottobre 2011)
Collana: Rizzoli best
Prezzo: 5,90 Euro
Tempo Di Lettura: 2 Giorni




________________________________

Ho deciso di leggere questo libro perché tra una novità e l'altra stavo trascurando i titoli che ho in libreria e che attendono da troppo tempo di essere letti, alcuni da qualche anno, come in questo caso. 

Questo è il primo libro pubblicato da Lauren Kate, e risale al 2009.
Ci  troviamo in South Carolina in compagnia degli studenti della Palmetto High School e di tutte le classiche storie che possono ruotare intorno agli adolescenti di una scuola superiore e delle loro famiglie altolocate. Quindi il nostro percorso si snoda tra feste, ricerca di abiti per il ballo di fine anno, pranzi con le famiglie, pettegolezzi e competizioni tra studenti.

In evidenza tra tutti questi eventi c'è l'incoronazione del Principe e della Principessa della Palmetto High School, la strada all'ambitissimo titolo è costellata di tiri mancini e colpi bassi tra i candidati che possono così rischiare la corona, ma rende la corsa all'elezione sempre più appassionante.

Per Natalie Hargrove, protagonista e voce narrante del libro, diventare Principessa della scuola è non solo il coronamento di un sogno, è il sigillo che ufficializza la sua appartenenza all'élite, è ciò per cui lotta da tutta una vita. Insieme al suo fidanzato Mike King sono i candidati favoriti per essere eletti.

In tutto questo c'è una parte oscura, nebulosa, che minaccia il loro cammino verso la vittoria, ovvero il candidato Justin Balmer e il passato di Natalie.
Justin non è solo un bel ragazzo di una famiglia benestante, è anche una parte della vecchia vita di Natalie che riemerge, una vita che non le appartiene più, una vita in cui ha lottato con tutte le sue forze per arrivare dove è ora. Justin è una minaccia.

Quello che sembrerebbe un romanzo young adult che parla della vita degli adolescenti, si trasforma in qualcosa di tragico in cui tutto si rimette in gioco e nulla è più scontato. 
L'autrice evidenzia come gli adolescenti si sentono sempre invincibili e al di sopra di tutto e tutti, fino a che a causa di stupide distrazioni o scherzi insensati, vengono trascinati violentemente nella realtà. In questa realtà dove devono fare i conti con sensi di colpa, prese di coscienza e impossibilità di nascondersi dalle proprie responsabilità. 

Si punta il faro su adolescenti che si sentono eterni ed onnipotenti usando le armi della giovinezza, della strafottenza, dell'alcol e delle droghe. L'utilizzo irresponsabile di ognuna di queste cose può fare in modo che la vita di molte di queste persone si trasformi in una tragedia dalla quale non è possibile tornare indietro. 

Un romanzo molto gradevole, il personaggio di Natalie è il ritratto dell'adolescente ambiziosa, intelligente, piena di vita, che cede alle lusinghe della popolarità, perdendo contatto con le cose importanti della vita, proprio lei che sa quanta fatica ci vuole per ottenere il successo.

C'è sempre una tematica rivolta alle problematiche giovanili che è più che attuale in questi young adult, oltre alla storia (molto bella), c'è molto di più.

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon


Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale

domenica 7 maggio 2017

Nel Profondo Della Foresta - Recensione


Sinossi

"Hazel e il fratello Ben sono cresciuti a Fairfold, una piccola città dove da tempo, gli umani hanno imparato a convivere pacificamente on le creature fatate della vicina foresta. Un posto diventato meta di tanti turisti curiosi, attratti dalle magie che qui hanno luogo ma in particolare dal ragazzo con le corna che riposa dentro una bara di vetro, la meraviglia più grande di tutte. Affascinati fin da bambini da questa presenza misteriosa, Hazel e Ben hanno provato più e più volte a immaginarne la storia. Nelle loro fantasie il giovane era a volte un principe dal cuore nobile e dalla natura buona e generosa, e altre un essere crudele e spietato.
Ora che è cresciuta, però, Hazel pensa che sia arrivato il momento di accantonare tutte quelle fantasie infantili accettando il fatto che, per quanto lo abbia desiderato a lungo con tutta se stessa, il ragazzo con le corna non si sveglierà mai. 
Un giorno, però, quello che sembrava impossibile accade... sconvolgendo la vita della ragazza, di suo fratello e della loro città. Fiaba moderna dalle sfumature dark, appassionante e ricca di colpi di scena, Nel profondo della foresta segna il ritorno di Holly Black ai romanzi delle origini che l'hanno fatta conoscere, e amare, dai lettori."

Titolo: Nel Profondo Della Foresta
Autore: Holly Black
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 243
Editore: Mondadori (11 Aprile 2017)
Collana: Chrysalide
Prezzo: 18 Euro
Tempo Di Lettura: 3 giorni




________________________________

Oggi finisce il GdL per questo meraviglioso libro, e anche se oggi è domenica, in via del tutto eccezionale ne pubblico la recensione. 
E' un romanzo-fiaba, ambientato ai giorni nostri nella cittadina di Fairfold, con personaggi che vanno da comuni persone a elfi, fate, goblin e qualsiasi tipo di personaggio del mondo incantato delle fiabe che vi possa venire in mente.

Dalla prima all'ultima pagina siamo rapiti in questo magico racconto in cui i due fratelli Hazel e Ben Evans ne sono i protagonisti insieme ai loro sogni, le loro paure, e agli abitanti di Fairfold e del bosco incantato, tra cui spiccano Severin il ragazzo con le corna che dorme da tempo immemore in una bara di vetro, Jack un changeling che vive come se fosse una persona comune.

Hazel e Ben sono stati cresciuti sin dalla loro infanzia, da due genitori che si occupavano più della loro arte e dei loro amici che dei loro bambini, spesso abbandonati a se stessi, spesso senza regole. Sempre circondati da arte e atmosfere surreali, sono sempre andati d'accordo tra di loro, tanto che si sono creati un mondo in cui Ben raccontava storie di principi, cavalieri e principesse, in cui includeva sempre Hazel tra i protagonisti. Andavano a caccia di mostri nel bosco sfidandoli con la magia della musica e combattendoli con l'arte della spada. Tutti i giorni da quando sono piccoli vanno nel bosco a trovare il ragazzo con le corna che riposa nella bara di vetro, forse vittima di un incantesimo. Tutti i giorni gli parlano, tutti i giorni gli raccontano della loro vita, tutti i giorni. Per anni.

Ben ha un dono, il dono di incantare con l'arte della musica, ma un dono può essere anche una maledizione se non lo si sa controllare. Non riesce ad essere felice, non riesce a trovare la sua strada, non riesce ad essere semplicemente se stesso.

Hazel non ha nessun dono, ma vorrebbe che Ben trovasse la felicità riuscendo ad esprimersi al meglio attraverso la musica, farebbe di tutto pur di permetterglielo. Lei vuole sempre aiutare tutti, è come se fosse un cavaliere delle favole, di quelli che, mano alla spada, distruggono i mostri che minacciano il mondo.

Ben e Hazel hanno un sogno, quello di poter riuscire a risvegliare un giorno il ragazzo con le corna, entrambi ne sono innamorati, da sempre.

Nella vita bisogna sempre stare attenti a ciò che si chiede e a ciò che si desidera, perché nel mondo fatato, le richieste che si fanno potrebbero essere esaudite, ma tutto ha un prezzo, e questo prezzo deve sempre essere pagato.

Poi c'è Jack, misterioso, ambiguo, è il migliore amico di Ben e la prima cotta di Hazel di quando era bambina. Ma forse quella cotta non le è mai passata. Ma lui è un tipo strano, uno dal quale tutti stanno alla larga, perché è un figlio del popolo incantato. 

Un romanzo strepitoso in cui Holly Black è riuscita ad impastare fiaba, narrativa, mistero, paura, dark, fantasy, romance, e tanto altro. Questo è proprio il libro che io vorrei leggere ogni volta che ne inizio uno. E' una storia autoconclusiva, non fa parte di una serie e non fa riferimenti ad altri libri, per cui è tutto contenuto in queste incantevoli 243 pagine!
Non cambierei nulla di ciò che c'è scritto, non una storia, non una pagina, non una riga. Si legge tutto d'un fiato, io ho dovuto frenarmi a forza per rispettare le tre tappe del GdL, ma confesso che me lo sarei letto tutto il primo giorno!

Vi consiglio vivamente di leggerlo se vi interessa il genere, ne rimarrete assolutamente incantati! 

Le frasi che vorrei conservare del libro

"I bambini possono avere un senso della giustizia assoluto, implacabile. I bambini possono uccidere mostri e sentirsi fieri di se stessi."

"La moralità delle creature magiche non è la stessa degli umani. Loro puniscono i maleducati e gli imprudenti, gli spacconi e gli imbroglioni, non certo gli audaci, i burloni e gli eroi. Quelli rispondevano per se stessi. 

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon!

           

E-book                Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

venerdì 5 maggio 2017

Insurgent - Recensione


Sinossi
"Una scelta può cambiare il destino di una persona... o annientarlo del tutto. Ma qualsiasi essa sia, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare tutti quelli che ama e se stessa, e di venire a patti con il dolore della perdita dei suoi genitori e con l'orrore per quello che è stata costretta a fare. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il proprio ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe e segreti inconfessabili riemergono dal passato, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare."

Titolo: Insurgent
Serie: Divergent #2
Autore: Veronica Roth
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 510
Editore: De Agostini
Collana: Le Gemme
Prezzo: 14,90 Euro
Tempo Di Lettura: 2 giorni




________________________

Questo secondo titolo della serie Divergent conferma il mio parere più che positivo che avevo dato al primo capitolo della serie precisamente tre anni fa (qui la mia recensione di Divergent).

Non sto qui a farvi il riassunto della puntata precedente e tantomeno di questa, ma sono qui per parlarvi dell'evoluzione della storia, dei personaggi e dell'effetto che ha fatto su di me. 
Vi dico comunque che il libro inizia riprendendo la storia da dove la si era lasciata, e da lì prosegue. Se pensavate che sul primo libro c'era molta azione, beh, su questo ne trovate quattro volte tanto, colpi di scena e ribaltamenti di situazione a non finire. Dal momento in cui l'ho iniziato, sono riuscita a staccare gli occhi dal libro solamente nel momento in cui l'ho terminato!

Beatrice - Tris è sempre la stessa, sicuramente più riflessiva quando il tempo d'azione glielo permette, in fondo ha dovuto superare delle prove dolorose come la perdita dei genitori e di un suo amico. Non è passato molto tempo da quando aveva iniziato l'addestramento per diventare un'Intrepida, ma ha fatto tesoro di tutta la sua pratica e dell'esperienza (seppur poca) che è riuscita ad acquisire. E' un vulcano sempre in eruzione, sprigiona quantità incalcolabili di energia. Il suo rapporto con Tobias - Four (o Quattro per noi Italiani), è sempre lo stesso, più lui le dice di non fare una cosa più lei la fa. Ma è proprio questo il bello di questo intraprendente e inarrendevole personaggio femminile.

Tobias è sempre il solito oscuro, misterioso, a volte ambiguo. La presenza di dei suoi genitori Marcus ed Evelyn in questo secondo capitolo, stravolge un po' il suo modo di pensare, ma non di agire. Almeno fino ad ora.

La storia che si narra è abbastanza complessa, ma grazie al modo di scrivere di Veronica Roth tutto il libro risulta sempre di facile comprensione, estremamente scorrevole, interessante e coinvolgente. E' capace di dettare il ritmo alla storia senza alcun tipo di ostacolo ed i continui colpi di scena non fanno altro che alimentare il fuoco sotto la pentola che fa bollire la storia.
Se Divergent mi era piaciuto moltissimo, questo secondo libro mi è piaciuto altrettanto e mi ha appassionato ancor di più. Vengono fuori intrighi che si fanno ai piani alti delle fazioni, segreti che devono essere assolutamente protetti e preservati, ed un finale da lasciare senza fiato il lettore. Quando la fine sembra essere arrivata e si rimane col fiato sospeso, l'ennesimo colpo di scena cambia tutte le carte in tavola e rimane tutto in sospeso, in attesa di accaparrarsi l'ultimo libro della serie e leggere avidamente pagina dopo pagina per sapere questa volta cosa si è inventata Veronica Roth per chiudere il cerchio!

Una serie da leggere assolutamente, non solo per gli appassionati del genere distopico.

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon!

        


E-book              Cartaceo


Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: L'articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Post più popolari