Visualizzazione post con etichetta Recensioni. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Recensioni. Mostra tutti i post

martedì 13 giugno 2017

Stagioni Diverse - Recensione


Sinossi

"Un "quartetto" di racconti in bilico tra l'orrore e l'avventura, l'incubo e la fantasia. Il riscatto di un uomo condannato ingiustamente per omicidio. Il morboso rapporto tra un adolescente e un ex nazista. Quattro ragazzini alla ricerca del cadavere di un coetaneo. Una donna che partorisce in circostanze surreali. Quattro storie da brivido, agghiaccianti e paradossali, che hanno per protagonisti mostri moderni. Tre di questi racconti hanno ispirato i film Le ali della libertà, L'allievo e Stand by me."

Titolo: Stagioni Diverse
Autore: Stephen King
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 608 Pagine
Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pickwick
Prezzo: 11,90 Euro
Tempo Di Lettura: 5 giorni

_______________________________

Racconti lunghi, romanzi, romanzi brevi, novelle: a questi scritti di Stephen King sono state date le più disparate etichette, ma a dire la verità, io credo che sia in questo caso una definizione puramente soggettiva, che va al di là degli standard di definizione.
Questo libro mi è stato regalato da F, che some già ho scritto parecchie volte, è un profondo conoscitore di Stephen King, e fino ad ora il libri di questo autore, che ha scelto per me, sono state sempre delle bellissime sorprese. 

Come già annunciato nella sinossi, da tre di questi racconti sono stati tratti altrettanti film di successo, e per quanto mi riguarda ho visto diversi anni fa al cinema "Le ali della libertà", un film bellissimo, come altrettanto bello è il racconto. 
Come negare che tutti i libri di King che ho letto fino ad ora siano estremamente cinematografici? Se ci penso, tutti potrebbero essere trasportati sul grande schermo, ed in effetti di film o serie TV ispirati sugli scritti di questo autore, ce ne sono a bizzeffe!

Ma torniamo al libro e ai quattro racconti di cui è composto e di cui ognuno rappresenta una stagione. Sono tutti profondamente diversi tra loro per stile, argomento e ambientazione, e tutti ambientati nel Maine. Non farò un riassunto di ognuno di questi, non avrebbe senso, vanno solamente letti ed amati.

Le storie raccontate si svolgono in periodi diversi e vanno dalla fine degli anni '40 agli anni '80, Stephen King ha la capacità di variare modo di scrittura e genere letterario con estrema fluidità, disegna i personaggi dedicandogli una figura psicologica e comportamentale molto approfondita che si svela ai lettori in modo naturale, mentre la lettura va avanti. Ci si ritrova catapultati nel carcere di Shawshank dove il povero Andy Dufresne, condannato ingiustamente per l'omicidio di due persone, non rinuncia alla vita e alla libertà, dono prezioso ed unico. Descrizioni crude della vita in carcere, descrizioni di personaggi che ruotano attorno a Dufresne ai quali non puoi non affezionarti e per le pagine per cui dura la lettura, entrano a far parte della vita e dei pensieri di chi legge.

Nel secondo racconto si incontra la morbosità, la deviazione, la violenza e l'orrore che sono inizialmente nascosti dietro la figura di un classico adolescente Americano dal sorriso luminoso e dai modi cortesi e un anziano signore che che viene dalla Germania. Vengono narrati pensieri e fatti raccapriccianti, del passato e del presente, vengono lentamente scoperti i tratti di figure sociopatiche. Descrizioni di azioni e pensieri che turbano profondamente, ma che trasportano il lettore in queste menti corrotte e li tiene intrappolati fino alla fine. 

"Il corpo (Stand by Me)" è il racconto che maggiormente ho apprezzato, è la storia di quattro adolescenti di Castle Rock, ognuno con le sua problematica famiglia, che iniziano questa avventura dai tratti a volte scabrosi. Un po' per la morbosa curiosità di vedere il corpo senza vita di un ragazzo, un po' perché vogliono provare a loro stessi che sono in grado di essere forti e di affrontare situazioni estreme che mettono a repentaglio la loro stessa vita. Si respira l'incoscienza della giovinezza, l'avventatezza tipica dei teenagers, i bulli violenti che colgono ogni occasione per sottometterli alle loro sevizie e fargli assaggiare per l'ennesima volta il sapore amaro della vita. 

A chiudere questa raccolta c'è un racconto che mi ha catturato per l'atmosfera misteriosa del club esclusivo di cui si racconta. Molto diverso da tutto quello che ho letto fino ad ora dell'autore, sicuramente di effetto minore rispetto ai precedenti e meravigliosi tre racconti.

Non voglio e non posso dire altro riguardo i particolari di questa raccolta per non togliere il gusto a tutti quelli che lo vorranno leggere, mi permetto solo di aggiungere che se qualcuno leggendo questo libro si pensasse di trovare horror puro, si sbaglia. La penna di Stephen King è dinamica, come avevo accennato prima, per cui di horror qui ci si trova ben poco, ma c'è l'orrore delle devianze morbose, della violenza dei sociopatici, la violenza della vita. Un libro che si spinge in strade diverse e in territori emozionali unici.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon!

           

E-book               Cartaceo

Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Questo libro è stato regalato a Connor a scopo di uso personale.

martedì 6 giugno 2017

The Selection Stories: The Prince & The Guard - Recensione


Sinossi

"La Scelta è stata fatta e il sogno che per mesi ha alimentato la speranza di trentacinque ragazze, disposte ad affrontare prove su prove pur di conquistare l'amore del principe Maxon, si è infranto. Per tutte, tranne una, la vincitrice. Per lei la favola inizia ora. Ma anche se la competizione si è chiusa, il mondo di The Selection continua con una sorpresa. Raccolti per la prima volta in un volume, con tanti contenuti extra esclusivi, arrivano infatti i due racconti, già disponibili in e-book, The Prince (qui riproposto con un nuovo, ampliato e inedito finale) e The Guard. Un'occasione unica per entrare nel mondo di The Selection e scoprire tutti i retroscena del concorso più spietato e romantico che sia mai esistito attraverso gli occhi di Maxon e Aspe, i due protagonisti maschili in lotta tra loro per conquistare l'amore di America. Sì, perché prima che America venisse scelta per partecipare alla Selezione, il suo cuore apparteneva all'irrequieto e coraggioso Aspen, l'amico di sempre e guardia a Palazzo. E nella vita del bellissimo e regale Maxon c'era un'altra ragazza..."

Titolo: The Selection Stories: The Prince & The Guard
Serie: The Selection #2.5
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 208
Editore: Sperling & Kupfer (21 Ottobre 2014)
Collana: Pandora
Prezzo: 10 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
________________________________

Questo libro è una perla che, chi ha amato la serie The Selection, non può farsi sfuggire. Comprende i racconti "The Prince" e "The Guard", raccontati in prima persona, rispettivamente dal Maxon e da Aspen. Personalmente il racconto riservato al Principe lo avevo già letto in e-book e recensito in questo post.
Non avevo mai letto invece tutto ciò che riguardava Aspen, ovvero la storia vissuta dal suo punto di vista.

A rendere particolarmente bello questo libro, ci sono i due racconti che scavano a fondo nella psicologia dei due personaggi mettendo a nudo pensieri ed azioni di cui non eravamo a conoscenza. Non solo, dopo questi due racconti lunghi, c'è una bellissima intervista all'autrice Kiera Cass, la lista di tutte e trentacinque partecipanti alla Selezione, la playlist con le canzoni scelte dall'autrice per accompagnare la lettura della trilogia, con tanti particolari, e last but not least, gli alberi genealogici di America, Aspen e Maxon, con tante curiosità.

Un libro che non può mancare nella libreria di chi ha amato la storia di America!

xoxo Connor

Acquista questi racconti su Amazon!


                          

"The Prince" e-book        "The Guard" e-book      Cartaceo 

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.         

sabato 3 giugno 2017

L'uomo Che Comprò Londra - Recensione


Sinossi

"Quando su un giornale londinese appare il titolo "King Kerry comprerà Londra" lo scalpore è senza limiti. King Kerry è il miliardario avvezzo ad audaci operazioni finanziarie, ma stavolta sembra aver superato se stesso: acquistare un'intera città! Ma c'è un nemico che trama contro di lui: così l'operazione, già di per se rischiosa, lo diventa ancora di più. Chi uscirà vincitore?"

Titolo: L'Uomo Che Comprò Londra
Autore: Edgar Wallace
Formato: E-book
Pagine: 198
Editore: Newton Compton Editori (11 Luglio 2013)
Collana: eNewton Zeroquarantanove
Prezzo: 0,49 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
________________________________

Un giallo scritto da un autore d'eccezione, Edgar Wallace è noto per molte persone come grande autore di gialli, per molte altre persone è noto per aver scritto la sceneggiatura del primo film "King Kong" dei primi anni Trenta.
Dopo aver letto la suddetta versione di King Kong (qui la mia recensione), ho avuto per la prima volta l'occasione di leggere anche uno dei suoi numerosi gialli. 

"L'Uomo Che Comprò Londra" è ambientato in un meglio definito anno del secolo scorso, nel 19.. come indica l'autore, i personaggi che compaiono in queste 198 pagine sono numerosi, ognuno a modo suo fondamentale per la costruzione delle vicende, ma i principali sono quattro, andiamo a vedere chi sono.

King Kerry è un miliardario, uomo d'affari proveniente dagli Stati Uniti d'America ed è diventato famoso per i suoi investimenti finanziari molto onerosi, ma sempre proficui, che lo hanno portato ad essere una persona molto stimata e rispettata, quasi una legenda. Il suo aspetto da gentiluomo, sempre molto curato, è caratterizzato da uno sguardo malinconico e segnato dalla vita passata, incorniciato da capelli grigi arrivati anzitempo. Non è il solito investitore senza scrupoli, è una persona gentile ed estremamente intelligente, capace di azioni piene di sincero affetto. Ora si trova a Londra, città nella quale ha deciso di fare i suoi nuovi investimenti immobiliari e commerciali, deciso a trasformare questa città in una metropoli più ampia e meglio gestita, con un tenore di vita più alto rispetto a quello attuale.

Herman Zeberlieff è il principale rivale di King Kerry negli affari commerciali, immobiliari e negli investimenti di qualsiasi genere. Un giovane dall'aspetto affascinante e intrigante che gioca i suoi affari sempre sull'orlo del precipizio economico. Proveniente da una famiglia molto ricca, è ossessionato dal suo rivale.

Vera Zeberlieff è la sorella di Herman, tanto onesta e sincera quanto bella e seducente. Vive con suo fratello nella casa ricevuta in eredità dal padre ed è caratterizzata da una personalità decisa e piena di senso di giustizia.

Tutti questi personaggi sono estremamente intriganti, ma tutti hanno dei segreti che si trascinano dal loro precedente vissuto, che aleggiano inquietanti turbando il loro modo di essere.

Un ultimo personaggio, ma non per questo meno importante è Elsie Marion, l'unica a non avere segreti, una persona molto umile ma altrettanto acuta e perspicace. Fa la commessa per un grande magazzino di Londra e con la sua misera paga riesce a stento a pagarsi l'affitto di una stanza in città.

Che cosa accade se si uniscono questi tre personaggi in un giallo ambientato a Londra? 

Un giallo raccontato in terza persona, scandito in capitoli brevi e un andamento sempre vivace e mai noioso. Una lettura a tratti divertente, la cui soluzione sembra non arrivare mai, sempre insoluto, ma che all'ultima pagina riesce a sorprendere il lettore. Si possono fare congetture ed ipotesi, ma la conclusione di questo giallo è spiazzante e soddisfacente. 

xoxo Connor

Acquista questo libro su Amazon!


E-book

Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

sabato 27 maggio 2017

The One - Recensione


Sinossi

"La selezione ha cambiato per sempre la vita delle trentacinque ragazze partecipanti. E ora, dopo mesi di prove, è finalmente giunto il momento di proclamare la vincitrice. Perché solo una di loro può aspirare alla corona. Per America Singer l'emozione e la confusione del suo primo giorno a Palazzo sono ormai solo un ricordo. Mai avrebbe immaginato di arrivare così vicino al traguardo, o al cuore del principe Maxon. Costantemente in bilico tra i suoi sentimenti per Aspen, guardia a Palazzo e suo primo amore, e la crescente attrazione per Maxon, ha dovuto lottare con tutta se stessa per arrivare dov'è ora. Adesso, a un passo dalla fine, America però non può più permettersi incertezze. Deve scegliere il futuro che vuole. E combattere. Prima che qualcuno lo faccia per lei."

Titolo: The One
Serie: The Selection #3
Autore: Kiera Cass
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 316
Editore: Sperling & Kupfer (9 Settembre 2014)
Collana: Pandora
Prezzo: 17,90 Euro
Tempo Di Lettura: 3 giorni
________________________________

Posso dirlo? Questo è stato il migliore album della trilogia, trilogia che è stata veramente sensazionale! E la bella notizia è che non finisce qui, ci sono altri due libri per completare la serie, con altri personaggi e altre storie, in più i due libri con le storie della Selezione e quello che raccoglie i racconti lunghi sul Principe Maxon e su Aspen. Se volete leggere la recensione del singolo racconto "The Prince" che ho fatto tempo fa, potete trovarla qui.

The One è senza ombra di dubbio quello che si può chiamare il giusto epilogo per una storia, con tutte le sue drammaticità, le speranze, i segreti e la crescita di tutti i protagonisti. Qui si evolve e si risolve tutto ciò che ha riempito i primi due libri, e questo accade con continui colpi di scena. Non racconterò nulla in particolare della trama, perché non sopporto gli spoilers. 

Siamo ancora nel Palazzo dei Reali di Illea, dove le ragazze dell'Elite continuano a contendersi il posto di Principessa e il cuore di Maxon, ma questa volta si affronteranno a colpi di astuzia e sagacia grazie alle prove che devono affrontare.
L'argomento politica e intrighi politici, avranno un ruolo molto importante, anzi, fondamentale, soprattutto per la nostra America, che avrà la possibilità di condividere il suo pensiero riguardo alla suddivisione in caste della popolazione.

Si conosceranno tutti i lati oscuri e i segreti delle ragazze dell'Elite e della famiglia Reale e ad un certo punto ci sorgerà spontanea la domanda "Ma chi di queste ragazze è veramente innamorata di Maxon? Come potrà America riuscire a scegliere tra Aspen e Maxon?". Si assisterà alla crescita intellettuale di tutti i personaggi, che inizieranno a vedere le cose in modo diverso e metteranno in mostra le proprie migliori doti e capacità per coronare i loro sogni. 

Un libro che non si riesce a mettere giù finché Maxon non sceglierà una delle ragazze, finché non si è arrivati all'ultima pagina per mettere la parola "Fine" alla storia. Lo stile di Kiera Cass è come sempre fresco, frizzante e scorrevole, la storia della Selezione continua ad essere molto originale e sempre più avvincente. Romanticismo, azione e drammaticità hanno una presenza ancora più forte in questa parte della trilogia.

Un mix di emozioni molto diverse tra loro sono il succo di questo capitolo finale. Questa trilogia a me ha provocato una dipendenza da Kiera Cass e ai suoi libri, ed ora andrò avanti a leggere gli altri libri della serie, nonostante la trilogia sia terminata qui.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon

                

                                      E-book              Cartaceo              Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

giovedì 25 maggio 2017

Flower - Recensione


Sinossi

"Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa sulle spalle: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi e nel tempo libero si prepara per l'ammissione alla prestigiosa università di Stanford. E' molto concentrata e non si concede distrazioni, niente uscite serali e soprattutto niente ragazzi: la sua più grande paura è infatti quella di fare la fine di tutte le donne della sua famiglia, che hanno rinunciato a seguire le proprie aspirazioni a causa dell'amore. Una sera, all'ora di chiusura, entra nel suo negozio un misterioso ed affascinante cliente, ombroso ma gentile, che le fa strane domande. Nonostante ne rimanga colpita, Charlotte è sicura di non rivederlo mai più... E invece la mattina dopo le viene recapitato in classe un mazzo di rose purpuree, i suoi fiori preferiti. A mandarglieli è stato proprio Tate, il ragazzo della sera prima, che inizia a corteggiarla in modo molto discreto ma deciso. Charlotte dopo le resistenze iniziali, decide di uscire con lui per una sola sera. Ma appena fuori dal ristorante vengono assaliti da folla di paparazzi che grida il nome di Tate... Chi è davvero quel misterioso ragazzo e cosa nasconde dietro quei bellissimi occhi malinconici?"

Titolo: Flower
Autore: Elizabeth Craft/Shea Olsen
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 286
Editore: Newton Compton (2 Gennaio 2017)
Collana: Anagramma
Prezzo: 9,90 Euro
Tempo Di Lettura: 2 giorni



________________________________

Ho acquistato questo libro perché mi piaceva la copertina. Sì, faccio queste cose, vedo la copertina, mi piace così tanto che mi incuriosisce di conseguenza andare a leggermi la trama o come accade talvolta, anche di acquistarlo a scatola chiusa.
Non nego che si può incappare in libri scadenti o poco interessanti per genere o per storie, ma mi ritengo soddisfatta del mio fiuto, fino ad ora ho ricevuto più delusioni da libri acquistati coscientemente sapendo cosa stavo andando a comprare, che in questo modo.
Ma torniamo a "Flower", libro che si può inserire nella categoria Young Adult e anche nella categoria Romance, scritto in collaborazione da Elzabeth Craft e Shea Olsen.

La storia si svolge principalmente a Los Angeles, dove la protagonista Charlotte vive, lavora e studia. Nella sua vita organizzata, pianificata e metodica, le girano intorno sua sorella con il figlioletto neonato Leo, sua nonna e il suo migliore amico Carlos, con cui frequenta l'ultimo anno della scuola superiore.
Come già indicato nella trama, Charlotte, ha le idee chiare sulla propria vita e sul proprio futuro, non vuole ricadere nell'errore di tutte le donne della sua famiglia che si sono ritrovate mamme single molto giovani, per cui dalla sua vita è stato bandito l'argomento amore, e di conseguenza ogni uscita con i ragazzi. La sua vita sociale è pressoché inesistente se si escludono le rare uscite in compagnia di Carlos in cui lui le racconta tutto quello che accade ai vari party e le sue pene o gioie d'amore causate dai ragazzi di cui si innamora.

Questa fermezza nelle convinzioni di Charlotte però iniziano a vacillare nel momento in cui incontra Tate, uno splendido ragazzo diciannovenne con cui esce e piano piano lei sembra trasformarsi in quello che sono tutte le ragazze che lei non vuole essere: con la testa tra le nuvole, amata, rifiutata, usata, abbandonata, disperata. Lei non ci sta, categoricamente non vuole cambiare il proprio modo di essere per qualcuno. Ma c'è una cosa che Charlotte insegna a tutti, essere sempre se stessi e inseguire i propri sogni d'amore, di indipendenza e di libertà.
Con il suo modo di essere aiuta le persone che la circondano a guardarsi dentro e capirsi, ad esternare le proprie paure, le proprie emozioni e i propri sentimenti. Dimostra che tutte le paure possono essere comprese e superate, e che non serve a niente rinchiudersi in se stessi per scappare dalle brutte esperienze, per quanto dolorose possano essere state, che ci ha riservato il destino.
Comprende e fa comprendere che la vita va affrontata di petto e va vissuta con la volontà di dare il meglio di se e prendere ciò che di meglio ha da offrire.

La figura di Tate è sempre molto misteriosa, i suoi atteggiamenti rasentano il bipolarismo, a causa dei suoi continui e repentini cambi di idea, umore e modo di vedere le cose. Un momento appare come un principe azzurro, il momento successivo si mostra come un bugiardo capriccioso e viziato.

Carlos è il migliore amico che tutti vorrebbero avere, amorevole, sincero, leale, e sempre disponibile a condividere i momenti belli e brutti con la sua migliore amica Charlotte.

La lettura di questo romanzo scritto a quattro mani dalle autrici è sempre molto fluida, alcune parti della storia e dei comportamenti dei vari personaggi, potrebbero sembrare sciocchi, ma bisogna ricordarsi che è il racconto in prima persona di questa ragazza diciottenne, che ci parla delle contraddizioni della vita dal suo punto di vista. Una storia bella e con una protagonista che riesce comunque a prendere le redini della propria vita, senza più compromessi, nonostante le paure e i condizionamenti che possono esserci stati fino a quel momento.

Da queste pagine escono molti messaggi positivi che non fanno altro che incentivare la voglia di scoprire cosa si vuole dalla vita, e stimola i sentimenti migliori affinché l'impegno sia il massimo per raggiungere e realizzare sogni ed obiettivi.

Una storia quindi apparentemente frivola e romantica, ma che nasconde tra le righe dei messaggi molto importanti.

Le frasi del libro che vorrei conservare

"Non esiste una parola peggiore di "potenziale". E' la storia di tutte le cose che non saranno mai."

Acquista il libro su Amazon

            

                                    E-book                 Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

martedì 23 maggio 2017

Tander - Recensione


Sinossi

"Niki ha diciotto anni e, come tutte le ragazze della sua età, si prepara ad affrontare l'ultimo anno delle superiori, con conseguente esame di maturità. Da quel primo giorno di scuola, però, di normale nella sua vita rimane ben poco. E' l'arrivo di Erkan, un ragazzo affascinante e pericoloso, a sconvolgere l'equilibrio e non solo nel suo cuore. Ben presto Niki si ritrova catapultata al centro di segreti che per millenni hanno governato l'universo, senza che gli umani ne avessero mai saputo nulla. I Tander e le Dee della Natura sono esseri con doti sovrannaturali che vivono sulla terra con leggi e scopi ben precisi. Nelle vene di Erkan scorre l'energia irrefrenabile dei fulmini, e solo quando conosce Niki capisce che la forza dell'amore è ancora più difficile da controllare."

Titolo: Tander: Dentro Di Noi L'Energia Dei Fulmini
Autore: Cristina Vichi
Formato: E-book
Pagine: 315
Editore: Self Publishing (20 Maggio 2017)
Prezzo: 2,99
Tempo Di Lettura: 2 giorni
________________________________

Ecco un altro libro che mi ha stregata partendo dalla copertina (qui il post dedicato al cover reveal), tanto che mi sono impegnata subito nella lettura del romanzo non appena è stato pubblicato qualche giorno fa. 

Siamo nell'anno 2019, a Rubino (cittadina di fantasia), qui la protagonista Niki insieme alle sue migliori amiche Emily e Laila, è alle prese con l'inizio dell'anno scolastico, è il suo ultimo anno di liceo. Le tre ragazze sono amiche sin dall'infanzia e l'affetto che le lega è profondo e sincero. Un trio di temperamenti così diversi che riescono a completarsi a vicenda.

A scuola arriva un studente, Erkan, e subito si aggiudica il trono di più bello ed intrigante dell'istituto, ma come si può intuire sin dai primi capitoli, dietro alla tenebrosa bellezza del nuovo arrivato si celano dei misteri.

Niki è una persona allegra e spensierata, fortemente attratta da Erkan, ma non riesce a capire perché già dopo pochi giorni di scuola Emily e Laila cercano di tenerla lontana da lui. Niki è testarda e non si arrende, vuole conoscere Erkan e fare chiarezza su questa situazione.

Da qui in poi decolla il romanzo ed arriva il bello, la narrazione rimarrà sempre ad un ritmo sostenuto e nuove storie e nuovi misteri vengono raccontati e svelati. Niki scoprirà l'esistenza di creature e leggende provenienti da tempi lontani e si troverà coinvolta in prima persona e dovrà interagire con i Tander  e le Dee della Natura.

Niki si scoprirà essere una persona molto forte, temeraria, testarda e disposta a tutto pur di salvaguardare l'amore e l'amicizia, nel corso del romanzo ci sarà una crescita intellettuale di tutti i personaggi che grazie a Niki riusciranno a rompere gli schemi e le regole in nome dell'amore.

Tra queste pagine è contenuto un messaggio chiaro e molto forte, ovvero che i sentimenti onesti e leali scaturiti dall'amore e dall'amicizia, non hanno barriere e non hanno confini. Non si deve giudicare una persona per come appare, ma per quello che fa. Le etichette che spesso si mettono su persone o gruppi di persone, sono in realtà un filtro che può ingannarci e che giudica le persone solo in base alle apparenze.

Lo stile di scrittura dell'autrice mantiene sempre viva l'attenzione sulla storia, incuriosisce ed intriga, il lessico a mio parere risulta un po' troppo semplice, più vicino ad un libro per ragazzi che ad uno young adult, di cui però ha tutte le caratteristiche. La storia è molto originale, se non non avessi saputo che l'autrice è Italiana, per me poteva essere benissimo un libro proveniente da oltreoceano, e in questo includo anche lo stile della copertina *-*.

Ci sono tutti gli ingredienti per una bella esperienza di lettura: un pizzico di mistero, creature tra il magico ed il mitologico che vivono mimetizzandosi tra la gente comune, un buona dose di azione, e una ricca porzione di romanticismo e amicizia a completare il tutto.

xoxo Connor

Acquista questo libro su Amazon

             

                                  E-book                    Cartaceo

Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato dato in omaggio a Connor dall'autore o dal PR in cambio di un'onesta recensione, questo non influenza la mia opinione del prodotto che rimane sempre onesta e personale.

venerdì 19 maggio 2017

Princess - Recensione


Sinossi


"Natalie Hargrove ha tutto quello che una ragazza può desiderare: è bellissima, intelligente, ambiziosa, ha un fidanzato ricco che l'adora - Mike - e vive dalla parte giusta della città. C'è solo una cosa che ancora le manca: il titolo di Principessa della Palmetto High School. Per ottenerlo è disposta a tutto. E ora che lei e Mike, dopo pazienti e subdole manovre, sono a un passo dalla vittoria, nulla deve mettere a rischio la loro incoronazione. Tanto meno Justin Balmer - la cui semplice vista risveglia in Nat ricordi sgraditi e brucianti - e le sue mire allo scettro di Principe della scuola. Ma forse è venuto il momento per l'affascinante e misterioso Justin di saldare i suoi conti in sospeso con Nat. E quale occasione più adatta di una festa ad alto tasso alcolico per mettere in scena la vendetta a lungo attesa? Peccato che qualcosa, nei piani di Natalie, vada storto: quello che doveva essere uno scherzo ai danni del bulletto della scuola assume tutt'a un tratto i contorni della tragedia. Il mondo di Natalie crolla pezzo dopo pezzo, sfuggendo irrimediabilmente alle sue manie di controllo, e suoi effimeri sogni di gloria di ragazza viziata si trasformano in una questione di vita o di morte."

Titolo: Princess
Autore: Lauren Kate
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 229
Editore: Rizzoli (29 Ottobre 2011)
Collana: Rizzoli best
Prezzo: 5,90 Euro
Tempo Di Lettura: 2 Giorni




________________________________

Ho deciso di leggere questo libro perché tra una novità e l'altra stavo trascurando i titoli che ho in libreria e che attendono da troppo tempo di essere letti, alcuni da qualche anno, come in questo caso. 

Questo è il primo libro pubblicato da Lauren Kate, e risale al 2009.
Ci  troviamo in South Carolina in compagnia degli studenti della Palmetto High School e di tutte le classiche storie che possono ruotare intorno agli adolescenti di una scuola superiore e delle loro famiglie altolocate. Quindi il nostro percorso si snoda tra feste, ricerca di abiti per il ballo di fine anno, pranzi con le famiglie, pettegolezzi e competizioni tra studenti.

In evidenza tra tutti questi eventi c'è l'incoronazione del Principe e della Principessa della Palmetto High School, la strada all'ambitissimo titolo è costellata di tiri mancini e colpi bassi tra i candidati che possono così rischiare la corona, ma rende la corsa all'elezione sempre più appassionante.

Per Natalie Hargrove, protagonista e voce narrante del libro, diventare Principessa della scuola è non solo il coronamento di un sogno, è il sigillo che ufficializza la sua appartenenza all'élite, è ciò per cui lotta da tutta una vita. Insieme al suo fidanzato Mike King sono i candidati favoriti per essere eletti.

In tutto questo c'è una parte oscura, nebulosa, che minaccia il loro cammino verso la vittoria, ovvero il candidato Justin Balmer e il passato di Natalie.
Justin non è solo un bel ragazzo di una famiglia benestante, è anche una parte della vecchia vita di Natalie che riemerge, una vita che non le appartiene più, una vita in cui ha lottato con tutte le sue forze per arrivare dove è ora. Justin è una minaccia.

Quello che sembrerebbe un romanzo young adult che parla della vita degli adolescenti, si trasforma in qualcosa di tragico in cui tutto si rimette in gioco e nulla è più scontato. 
L'autrice evidenzia come gli adolescenti si sentono sempre invincibili e al di sopra di tutto e tutti, fino a che a causa di stupide distrazioni o scherzi insensati, vengono trascinati violentemente nella realtà. In questa realtà dove devono fare i conti con sensi di colpa, prese di coscienza e impossibilità di nascondersi dalle proprie responsabilità. 

Si punta il faro su adolescenti che si sentono eterni ed onnipotenti usando le armi della giovinezza, della strafottenza, dell'alcol e delle droghe. L'utilizzo irresponsabile di ognuna di queste cose può fare in modo che la vita di molte di queste persone si trasformi in una tragedia dalla quale non è possibile tornare indietro. 

Un romanzo molto gradevole, il personaggio di Natalie è il ritratto dell'adolescente ambiziosa, intelligente, piena di vita, che cede alle lusinghe della popolarità, perdendo contatto con le cose importanti della vita, proprio lei che sa quanta fatica ci vuole per ottenere il successo.

C'è sempre una tematica rivolta alle problematiche giovanili che è più che attuale in questi young adult, oltre alla storia (molto bella), c'è molto di più.

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon


Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale

giovedì 18 maggio 2017

Dentro L'Acqua - Recensione


Sinossi

"Quando il corpo di sua sorella Nel viene trovato in fondo al fiume di Beckford, nel nord dell'Inghilterra, Julia Abbott è costretta a fare ciò che non avrebbe mai voluto: mettere di nuovo piede nella soffocante cittadina della loro adolescenza, un luogo da cui i suoi ricordi, spezzati, confusi, a volte ambigui, l'hanno sempre tenuta lontana. Ma adesso che Nel è morta, è il momento di tornare.
Di tutte le cose che Julia sa, o pensa di sapere, di sua sorella, ce n'è solo una di cui è certa davvero: Nel non si sarebbe mai buttata. Era ossessionata da quel fiume, e da tutte le donne che, negli anni, vi hanno trovato la fine - donne "scomode", difficili, come lei -, ma mai e poi mai le avrebbe seguite.
Allora qual è il segreto che l'ha trascinata con sé dentro l'acqua? E perché Julia, adesso, ha così tanta paura di essere lì, nei luoghi del suo passato? La verità, sfuggente come l'acqua, è difficile da scoprire a Beckford: è sepolta sul fondo del fiume, negli sguardi bassi dei suoi abitanti, nelle loro vite intrecciate in cui nulla è come sembra."

Titolo: Dentro L'Acqua
Autore: Paula Hawkins
Formato: Rilegato
Pagine: 370
Editore: Piemme (2 Maggio 2017)
Collana: Varia
Prezzo: 19,50 Euro
Tempo Di Lettura: 4 giorni



________________________________

Secondo romanzo dell'autrice Paula Hawkins, che dopo il grandissimo successo de "La Ragazza Del Treno", pubblica un altro thriller attesissimo dai lettori e dalla critica.

Siamo in Inghilterra, nel piccolo villaggio di Beckford, dove tutti gli abitanti si conoscono e dove intrecci di vite, segreti ed intrighi si aggrovigliano nascosti sotto un'apparente quieta convivenza. Da qualsiasi posto del villaggio, non importa quanto nascosto possa essere, si ha sempre una vista del fiume, questo fiume che da tempo immemore ormai ha dato origine a storie e leggende che continuano ad essere alimentate da una serie di suicidi. Questi suicidi avvengono tutti nello Stagno Delle Annegate e non trovo parole migliori di quelle di Jules (uno dei personaggi narranti del libro), per descrivere lo stagno e il fiume.
"Lo Stagno delle Annegate. E' un nome bizzarro, ma che ha il suo peso. Che cos'è, in fondo? E' solo una pausa nel corso tumultuoso dell'acqua. Un'ansa. Ci arrivi seguendo il fiume e le sue mille deviazioni, le sue curve, i tratti i cui si gonfia ed esonda, dando la vita e togliendola, anche. Prima è freddo e limpido, poi diventa stagnante e limaccioso; serpeggia attraverso i boschi fitti di alberi, taglia come una lama le Cheviot Hills e solo allora rallenta, appena a nord di Beckford. E' lì che si riposa, soltanto per un po', allo Stagno delle Annegate. E' un angolo di Paradiso...Ma l'apparenza è ingannevole, perché quello è un posto di morte. L'acqua scura e vitrea nasconde il fondo: alghe che ti si attorcigliano alle caviglie e ti trascinano giù, rocce appuntite che ti lacerano la pelle. E lassù a picco, il promontorio, una roccia di ardesia grigia: quasi una sfida, una provocazione. 
Beckford era il luogo in cui Nel e Jules andavano in vacanza nella loro infanzia, nella loro vita da adulte hanno poi fatto due scelte opposte: Nel ha deciso di trasferirsi a vivere proprio lì, mentre Jules vuole cancellare dalla sua memoria tutto ciò che è legato a quel luogo. Nel corso del libro ci saranno dei flashback in cui attraverso il racconto della stessa scopriremo cosa l'ha portata ad odiare quei tempi e quei luoghi.
Nel era affascinata dal fiume che sembrava avere un legame indissolubile con le donne di Beckford, ed era diventata una figura "scomoda" per molte persone del posto perché aveva deciso di creare un progetto per le storie legate allo Stagno delle Annegate.

Inizialmente nella lettura ci si potrebbe trovare un po' spaesati a causa del continuo cambio di narratore, ce ne sono ben 11, alcuni in prima persona, altri in terza persona, ma ben presto grazie allo stile sapiente dell'autrice, leggere diventa subito molto scorrevole e si entra in men che non si dica nel pieno della storia. Enigmatici personaggi incroceranno la strada del lettore che rimarrà per tutta la durata del romanzo con la giusta dose di tensione e a volte paura, fino a giungere all'ultima pagina, all'ultima riga, per un finale sorprendente.

Mistero e suggestione aleggiano come una nebbia fitta tutto intorno a questo fiume, e pagina dopo pagina ci si trova a scoprire nuovi misteri e nuovi dettagli sinistri sui destini disgraziati delle donne che sono morte nelle sue acque. Improvvisamente ci si trova davanti ad una piccola comunità formata da pedofili, assassini, bugiardi, violenti e traditori. E' possibile o sono solamente le malelingue degli invidiosi del villaggio? Sono solamente i vaneggiamenti di una vecchia signora che ha perso il senno?

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon!

     

                                      E-book             Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale. 

giovedì 11 maggio 2017

Bianca Come il Latte, Rossa Come Il Sangue - Recensione


Sinossi

"Leo è un sedicenne come tanti: ama le chiacchiere con gli amici, il calcetto, le scorribande in motorino e vive in perfetta simbiosi con il suo iPod. Le ore passate a scuola sono uno strazio, i professori "una specie protetta che speri si estingua definitivamente". Così, quando arriva un nuovo supplente di storia e filosofia, lui si prepara ad accoglierlo con cinismo e palline inzuppate di saliva. Ma questo giovane insegnante è diverso: una luce gli brilla negli occhi quando spiega, quando sprona gli studenti a vivere intensamente, a cercare il proprio sogno. Leo sente in sé la forza di un leone, ma c'è un nemico che lo atterrisce: il bianco. Il bianco è l'assenza, tutto ciò che nella sua vita è in relazione con la privazione e la perdita è bianco. Il rosso invece è il colore dell'amore, della passione, del sangue; rosso è il colore dei capelli di Beatrice. Perché un sogno Leo ce l'ha e si chiama Beatrice, anche se lei ancora non lo sa. Leo ha anche una realtà, più vicina, e, come tutte le presenze vicine, più difficile da vedere: Silvia è la sua realtà affidabile e serena. Quando scopre che Beatrice è ammalata e che la malattia ha a che fare con quel bianco che tanto lo spaventa, Leo dovrà scavare a fondo dentro di sé, sanguinare e rinascere, per capire che i sogni non possono morire e trovare il coraggio di credere in qualcosa di più grande."

Titolo: Bianca Come Il Latte, Rossa Come Il Sangue
Autore: Alessandro D'Avenia
Formato: Copertina Rigida
Pagine: 254
Editore: Mondolibri Edizione
Collana: Scrittori Italiani E Stranieri
Prezzo: 19 Euro
Tempo Di Lettura: 2 Giorni



________________________________

Ho acquistato questo libro casualmente all'inizio dell'anno, incuriosita dal fatto che nonostante fosse uscito da molti anni, su Amazon in quel periodo era ancora uno tra i libri più venduti

E' il romanzo di debutto di Alessandro D'Avenia, nonché primo libro che leggo di questo autore. Prima di leggerlo avevo letto molto su questo libro, sul successo che aveva avuto, del film che ne era stato tratto, e sulle polemiche sollevate riguardo alla vera storia dietro al romanzo.

Ma in questo post non voglio parlare di film, polemiche, serie TV, e tantomeno voglio schierarmi da un lato o da un altro della polemica. Voglio solo parlare del libro che ho letto.

Siamo in un liceo classico ed il protagonista, il sedicenne Leo, ci racconta dal suo punto di vista, attraverso i suoi occhi, con il suo linguaggio, quello che vive. Leo si sente sempre invincibile, un Leone, un pirata, che con il suo motorino vola attraverso le strade della città, per raggiungere qualsiasi posto come volando. E' strafottente, ma dietro questo suo atteggiamento è un ragazzo insicuro, ha molti amici, molti interessi, la musica, il calcio, ma lo studio non gli interessa, stare a scuola per lui è come stare rinchiuso in una gabbia ed i professori sono come una specie rara di animali. 
La sua migliore amica Silvia riesce sempre ad aiutarlo in qualsiasi situazione, con i suoi consigli ed è sempre a portata di sms. E' la sua migliore amica. E quando si immerge nei suoi occhi azzurri si sente in pace, si sente a casa, si sente al sicuro.
Poi c'è il professore Sognatore, un supplente che rimarrà nella scuola per tutto l'anno scolastico, e grazie a lui e alla sua tenacia, Leo cambierà il modo di vedere i professori, lo studio, la vita.
Infine c'è Beatrice, la ragazza con i capelli rossi e gli occhi verdi della quale è innamorato Leo, ma lei non lo sa. Beatrice si ammalerà di Leucemia e Leo sarà devastato da questo cambiamento, non vuole accettarlo, vuole far guarire la sua Beatrice ad ogni costo, e per questo le starà vicino e farà tutto per lei.

Grazie a questa esperienza e alla vicinanza di Beatrice Leo capirà cosa è veramente il dono della vita, imparerà ad apprezzare ogni piccola cosa che la vita gli regala, imparerà ad amare la propria famiglia, imparerà ad esprimere i propri sentimenti senza vergognarsi ed imparerà ad essere se stesso senza alcun tipo di filtro o contraffazione. Leo in pochissimo tempo crescerà e nonostante il dolore che gli riserva la vita, riuscirà a capire che per tanto dolore che gli è stato riservato, altrettanti gioia e amore gli sono stati donati. Capirà di avere infinite possibilità in ogni giorno della sua vita, vorrà vivere ogni giorno senza sprecarne neanche un momento perché la vita e la possibilità di viverla sono un dono bellissimo.

Questo libro è un inno alla vita, cantato attraverso le parole di Leo, un romanzo che credo dovrebbero leggere tutti, per poter imparare ad apprezzare un po' di più ogni momento della vita e le possibilità che ci offre. Un libro che fa soffrire, un libro che in alcuni momenti strappa il cuore dal petto, ma che se ci si dimentica l'importanza dell'amore, degli affetti e ancora una volta della vita, questo ce la ricorda.

Leggetelo! 

Le frasi del libro che vorrei conservare

"Quando fai una cosa buona la paghi sempre a questo mondo... la gente non sa un cazzo dell'amore."

"Ma l'amore è un'altra cosa. L'amore non dà pace. L'amore è insonne. L'amore è elevare a potenza. L'amore è veloce. L'amore è domani. L'amore è tsunami. L'amore è rossosangue."

"Aspetto due cose: che qualcuno mi salvi o semplicemente che il mondo finisca in questo preciso momento. La seconda è più facile della prima."

"Gli occhi verdi le guizzano nel volto di perla come fuochi nella notte, tradendo una vita zampillante dentro di lei, come fosse una fonte di montagna, nascosta e silenziosa e piena di pace."

"Che forma ha un sogno?"

"Un bacio è il ponte rosso che costruiamo tra le nostre anime, che danzano sulla vertigine bianca della vita senza paura di cadere."

"Proprio quando ci sentiamo più poveri la vita, come una madre, sta cucendo per noi il vestito più bello."

xoxo Connor


Acquista il libro su Amazon!

        

E-book               Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Post più popolari