26 settembre 2017

Coraline - Recensione

Coraline

Trama

"In casa di Coraline ci sono tredici porte che permettono di entrare e uscire da stanze e corridoi. Ma ce n'è anche un'altra, la quattordicesima, che dà su un muro di mattoni. Cosa ci sarà oltre quella porta? Oltre quel muro dovrebbe esserci un appartamento vuoto, ma... sarà vero? Perché un giorno Coraline scopre che dietro la porta si apre un corridoio scuro, e alla fine del corridoio c'è una casa identica alla sua, e nella cucina della casa vive una donna uguale a sua madre. Quasi uguale, anzi, perché al posto degli occhi ha due lucidi bottoni, attaccati con ago e filo. Amorosa e attenta, l'altra madre le chiede di diventare sua figlia: in cambio avrà tutto ciò che desidera, e anche di più. Ma Coraline, bambina saggia e intrepida, capisce subito di essere finita in una ragnatela fatta di nebbia e tenebra, al cui centro c'è un ragno straordinariamente pericoloso. E sa che, tra incanti e spaventi, gatti parlanti e spettri bambini, topi musicisti e vecchie attrici indomabili, toccherà a lei sconfiggere il buio e liberare i prigionieri dall'altra madre..."

Titolo: Coraline
Autore: Neil Gaiman
Formato: E-book/Cartaceo
Pagine: 182
Editore: Mondadori 
Collana: Oscar Bestsellers
Prezzo: 6,99/10,50 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
quattro stelle
________________________________

Neil Gaiman scrive storie per ragazzi? A questo punto non so più dirlo, dipende da chi le legge. Se da ragazzina io avessi letto una delle sue storie, sono sicura che sarei stata perseguitata da incubi diurni e notturni. 

Questo racconta una storia molto dark, la protagonista Coraline si trasferisce con i suoi genitori in un nuovo appartamento, in un vecchio stabile, dove vivono strambi personaggi: un vecchio che addestra topolini e due attempate signore ex-attrici di teatro. C'è anche un appartamento vuoto nel palazzo e confina proprio con quello di Coraline, lii divide solamente una porta interna, dietro la quale è stato eretto un muro.

Coraline gioca sempre da sola, i suoi genitori sono presi dai loro impegni, e la  sua curiosità la spinge a voler curiosare dietro quella porta murata, vuole sapere cosa nell'appartamento accanto al suo. 

Entra così in una realtà parallela dove un'altra coppia di suoi genitori, con occhi a forma di bottone, l'attendono per darle tutte le attenzioni e l'amore che desidera. Ma c'è un inganno e la bambina lo scopre.

La narrazione in terza persona è perfetta, il linguaggio è semplice ed efficace, così come lo sono le atmosfere scure e inquietanti che sono descrivono l'altra realtà. 

Horror, nero. 


xoxo Connor


Dal libro:

"Si sedette su una delle scomode poltrone di sua nonna, e il gatto le saltò subito sulle ginocchia, mettendosi comodo. La luce che entrava dalla finestra era quella del giorno, la luce di un vero e dorato tardo pomeriggio, non una bianca luce nebbiosa. Il cielo era azzurro come le uova di un pettirosso e Coraline vedeva gli alberi, e dietro gli alberi le verdi colline che svanivano all'orizzonte fra il viola e il grigio. Il cielo non le era mai apparso tanto cielo; il mondo non le era mai apparso tanto mondo. Coraline guardò le foglie sugli alberi e motivi che la luce e l'ombra disegnavano sulla corteccia screpolata del tronco del faggio davanti alla finestra, poi si guardò le ginocchia, guardò il modo in cui la piena luce solare accarezzava ogni pelo sulla testa del gatto, trasformando ogni singolo baffo bianco in oro. Nulla, pensò, era mai stato tanto interessante."


E' stato tratto un film da questo libro, vi lascio il trailer in Italiano




E-book                              Libro
         


Foto creata da Connor con l'ausilio di Canva.


Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.


6 commenti:

  1. Ciao! :) Sono contenta che ti sia piaciuto! In realtà per me è un po' il contrario di quello che hai scritto tu, nel senso che il libro mi è piaciuto molto, ma sono sicura che l'avrei apprezzato ancora di più se l'avessi letto da ragazzina invece che ora :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, io ho trovato molto inquietante l'immagine degli occhi a bottone e la descrizione dell'altro padre nella cantina, tutt'ora se ci penso la trovo estremamente disturbante, non avrei retto questa cosa da piccola! XD

      Elimina
  2. Ciao! Libro molto bello, ho visto anche il film. Credo che lo avrei apprezzato anche letto anni fa, ho sempre amato queste storie un po' oscure anche da piccola! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una vera dark lady! Io credo avrei fatto incubi per troppo tempo se l'avessi letto da bambina! Forse ero troppo impressionabile!
      xoxo

      Elimina
  3. Gaiman è molto bravo, questo suo libro però non l'ho ancora letto, ho solo visto il cartone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cartone non l'ho ancora visto, ma ora sono curiosa di prendere il DVD!
      xoxo

      Elimina

Lasciate un commento o voi che passate ;)
I commenti sono la benzina del mio blog, sono liberi, sono gratis, non c'è bisogno di iscriversi e anche se mi lasciate solo un saluto, mi fate contenta :)