giovedì 6 luglio 2017

Sette Minuti Dopo La Mezzanotte - Recensione

Sette minuti dopo la mezzanotte di Patrick Ness copertina

Sinossi

"Una notte di luna e brezza leggera, il piccolo Conor si sveglia di colpo sentendo bussare alla finestra della sua camera. Terrorizzato, allunga l'orecchio per cogliere qualche rumore sospetto dal piano di sotto. Nulla. Sono passati sette minuti dalla mezzanotte. D'un tratto sente chiamare il suo nome...
Conor è preso dal panico: potrebbe essere l'apparizione spaventosa che da giorni lo tormenta nel sonno, l'incubo che viene a trovarlo da quando sua madre ha iniziato le cure mediche. Invece, quando si fa coraggio e si sporge dalla finestra, trova ad attenderlo un mostro. Un mostro tutto particolare, però, senza artigli o denti aguzzi. E' semplicemente un albero. Antico e selvaggio, una creatura che sembra uscita da un altro tempo.
Il mostro è pronto a stringere un patto con lui: nelle notti successive racconterà a Conor tre storie, di quelle che aiutano a uccidere i draghi che ognuno di noi nasconde nel fondo del proprio animo, storie che spingono ad affrontare le paure più grandi. Ma in cambio la creatura vuole misteriosa vuole da lui una quarta storia, un racconto che deve contenere e proteggere la cosa più pericolosa di tutte: la verità. Con la grazia struggente dei veri narratori, Patrick Ness dà vita a un romanzo sincero ed emozionante, che tocca il cuore del bambino che ognuno di noi è stato."

Titolo: Sette Minuti Dopo La Mezzanotte
Autore: Patrick Ness
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 182
Editore: Mondadori
Collana: Libellule
Prezzo: 12 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno



________________________________

Certo è che con una sinossi così lunga e particolareggiata, rimane ben poco altro da raccontare su un libro, se non le proprie impressioni. Ma vado per ordine.
Ho letto questo il libro in un paio di ore, e anche se l'ho trovato molto gradevole, mi aspettavo decisamente qualcosa di più. Non ho versato quei fiumi di lacrime che mi sarei aspettata, non sono uscita da questa lettura scossa o profondamente arricchita.

Sarà che ormai non sono più una bambinetta, per cui già ho scoperto che nella nostra vita, tutti abbiamo dei mostri da affrontare. Sono mostri che conosciamo solo noi, sono mostri che si devono sconfiggere per andare avanti e poter vivere accettando quello che non si può cambiare. Sono mostri creati dalle nostre paure, dai nostri sensi di colpa e da cose che ci terrorizzano se solo pensiamo di condividerle con il mondo.

In questo romanzo, l'autore utilizza metafore e storie per per rappresentare le paure e i sensi di colpa del giovane protagonista Conor O'Malley, un ragazzino di tredici anni che è perseguitato dai propri incubi. La figura del mostro sotto forma di albero, lo porterà sulla strada per poter riflettere sui propri sentimenti per poi tirar fuori tutto quello che tiene dentro e che gli fa male. 

Un romanzo che si legge in un soffio, sia grazie alla scorrevolezza e alla semplicità dello stile di Patrick Ness, sia per la sua prevedibilità. Infatti questo è un libro per ragazzi, che ovviamente può essere letto anche da adulti. Tocca dei temi particolari, delicati e tragici, ed è un ottimo libro per affrontare con dei ragazzini degli argomenti come la malattia, la vita, la morte, i sensi di colpa. Non è mai facile interagire con dei giovanissimi riguardo queste enormità quali la malattia o la perdita di una persona cara, ed è difficile parlare di ciò che si prova, ma questo libro è un modo per vedere come loro potrebbero viverle o vederle.

"Le storie sono creature selvagge e indomite. Quando le liberi, chi può sapere quali sconvolgimenti potranno compiere?"

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon!

           
E-book                 Cartaceo

Foto by Connor

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari