giovedì 27 aprile 2017

Il Libro della Giungla - Recensione

il libro della giungla libro

Sinossi

"In una serata molto calda fra le colline di Seeonee, la quiete di una famiglia di lupi è interrotta da un arrivo inaspettato. Sfuggito dalle grinfie di Shere Kahn, la tigre zoppa uscita dal proprio territorio per andare a caccia di umani al confine della giungla, un cucciolo d'uomo si rifugia nella loro tana. Mowgli, accolto nel branco, crescerà nella giungla sotto le cure amorevoli di Baloo, l'Orso Bruno che gli insegnerà le Parole del Popolo della Giungla, e di Bagheera, la Pantera Nera. Ma Shere Kahn non smetterà mai di reclamare la sua preda. Dopo la deposizione di Akela, il capobranco, Mowgli sarà costretto a tornare nel mondo degli uomini, che però non comprenderanno l'abilità e la saggezza del bambino venuto dalla foresta. Dopo aver sferrato l'ultimo mirabolante attacco al nemico di sempre, Shere Kahn, Mowgli tornerà dai suoi amici per vivere e cacciare in libertà."

Titolo: Il Libro Della Giungla
Autore: Rudyard Kipling
Formato: e-book
Pagine: 154
Editore: Fanucci Editore (30 Giugno 2014)
Collana: Fanucci Editore Kids
Prezzo: 1,99 Euro
Tempo Di Lettura: 1 Giorno
quattro stelle

________________________________

Per la sfida di lettura The Goose Reader CHallenge a cui sto partecipando, ho ricevuto come obiettivo quello di leggere un libro ambientato in India e dopo aver chiesto diversi consigli ho scelto questo classico che non avevo mai letto per intero.
Di solito di questo volume di Rudyard Kipling si leggono solamente i famosissimi racconti dedicati a Mowgli e ai suoi compagni d'avventura, resi indimenticabili grazie anche ai libretti e al film a cartone animato della Disney.
Ma il Libro Della Giungla non è solo questo, come anche potrebbe erroneamente far pensare la sinossi pubblicata dalla casa editrice, questo libro è molto di più. E' una raccolta di storie e canzoni ambientate in India (tranne una che è ambientata in tutti i mari), e raccontano avventure i cui protagonisti principalmente sono gli animali e ovviamente il caro Mowgli.

Tutti questi racconti sono delle piccole gemme che scaturiscono dalla fantasia dell'autore che ci narra con dovizia di particolari e attraverso i dialoghi degli animali con gli uomini o dei soli animali, tutti i modi di pensare, di agire, le abitudini e il modo di comportarsi di ogni specie. Si traccia sempre un confine netto tra mondo degli uomini e mondo degli animali, ma si viene sempre portati a fare un paragone tra ciò che fanno gli abitanti della Giungla e l'uomo.
Basta leggere il racconto "La caccia di Kaa" in cui si descrivono approfonditamente le abitudini e gli usi delle scimmie Bandar-log. Sono vane, sciocche, stupide, cattive e si credono gli esseri più furbi e più intelligenti del pianeta. Molti tratti in comune con gli esseri umani vero?

In questo libro l'uomo ha sempre un ruolo molto violento e irrispettoso nei confronti della natura e tende a volerla piegare sempre alla sua volontà, così come fa con gli animali. L'uomo appare come un essere avido ed ottuso, cattivo e senza pietà per natura.

Alcuni passi di questi racconti li ho trovati sinceramente estremamente crudi, per cui non lo considero una lettura adatta a ragazzi molto piccoli, sarà la mia sensibilità verso alcune descrizioni crude riguardo la violenza sugli e tra animali, ma se ne rimango colpita io, immagino che i ragazzini potrebbero esserne impressionati. Ma magari sono solo io che sono esagerata T.T'
Una lettura per chiunque abbia voglia di scoprire cosa c'è intorno al famoso Libro Della Giungla, un classico che credo sia obbligatorio leggere, una lettura veloce che vi porterà per un pomeriggio nel regno degli animali di Kipling.

xoxo Connor

Acquista il libro su Amazon!

       
E-book              Cartaceo

Foto da qui

Disclaimer/Disclosure: Questo articolo è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

6 commenti:

  1. Ciao! Devo confessarti una cosa: non è che conosca benissimo la storia de "Il libro della giungla"...mea culpa, lo so! potrei rimediare con questa lettura :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La lettura per intero di questo libro l'ho fatta per la prima volta ora, è una lettura veloce, che impegna un pomeriggio, te lo consiglio!
      xoxo

      Elimina
  2. Oddio, no, se c'è violenzia sugli animali non ce la posso fare.
    Ti dico solo che nei film io sto sempre male se viene fatto del male ad un animale e se c'è invece una carneficina di uomini non batto ciglio.
    Per esempio, nella battaglia a Gondor nel film Il Ritorno del Re quando c'è lo scontro frontale a terra, io immancabilmente urlo sempre "Il cavallo!!!!" quando viene colpito e atterrato.
    Poi riempiono di frecce essere umani e non e lì possono fare quello che gli pare, ma gli animali no. ç_ç
    Quindi no, non sei solo tu. >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La pensiamo allo stesso modo. Mi consola sapere di non essere l'unica a reagire così quando di libri o in TV ci sono scene del genere Y.Y
      xoxo

      Elimina
  3. Ciao!
    Non l'ho mai letto, nonostante abbia visto i vari film che mi sono piaciuti moltissimo. Con la tua recensione mi è però venuta voglia di leggere anche il libro ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I film sono tutti bellissimi, soprattutto il vecchio cartone della Disney *-*
      Qui ci sono tante altre storie che parlano del regno degli animali e sono bellissime!
      xoxo

      Elimina

Post più popolari