giovedì 6 giugno 2013

Ogni Giorno - Recensione


Sinossi

"Da quando è nato, A si risveglia ogni giorno in un corpo diverso. Per ventiquattr'ore abita il corpo di un suo coetaneo, che poi è costretto ad abbandonare quando il giorno finisce. Affezionarsi alle esistenze che sfiora è un lusso che non può permettersi, influenzarle un peccato di cui non vuole macchiarsi. Quando però conosce Rhiannon, chiudere gli occhi e riprendere il cammino da nomade è impossibile: per la prima volta innamorato, A cerca di stabilire un contatto, di spiegare la sua maledizione, fino a convincere Rhiannon che è tutto vero, che quello che ogni giorno si presenta da lei è la stessa persona, anche se in un corpo diverso. Rhiannon s'innamora a sua volta dell'anima di A, ma dimenticare il suo involucro è difficile, e pian piano la relazione con i mille volti di A si fa più delicata di un vetro sottile. Nel disperato tentativo di non perderla, A tradisce le sue regole, inizia a lasciare nelle esistenze quotidiane tracce e strascichi del suo passaggio, e qualcuno se ne accorge..."
Titolo: Ogni Giorno
Autore: David Levithan
Formato: Rilegato
Pagine: 378
Editore: Rizzoli (Aprile 2013)
Prezzo: 15 Euro

Tempo Di Lettura: 3 giorni
________________________________
"Ogni Giorno" di David Levithan, è un romanzo che ho scoperto per caso, grazie al suggerimento di lettura di Giulia che cura il bellissimo blog L'universo dei libri. Non appena me ne ha parlato in un commento l'ho subito ordinato da Amazon perché la trama mi aveva troppo incuriosita!
L'ho finito ieri di leggere, e devo essere sincera, una volta iniziato non ho potuto fare a meno di continuare a leggere fino a che l'ho terminato!
Questo libro è totalmente coinvolgente e i capitoli sono suddivisi in giorni, ogni capitolo è un giorno nuovo, ogni giorno è un corpo nuovo, ogni corpo nuovo è una vita diversa i cui programmi e piani lui dovrebbe rispettare e portare avanti accedendo alla memoria dei suoi "ospitanti".
A è un teenager sedicenne che ogni giorno si risveglia in un corpo diverso e di solito lui si ritrova nei corpi di suoi coetanei problemi fisici o malattie mentali comprese nel prezzo. Deve affrontare tutto questo nuovamente ogni giorno, indistintamente, perché lui un suo corpo da che possa ricordare, non ce l'ha mai avuto.
Dal giorno in cui si sveglia nel corpo del bel Justin ed incontra Rhiannon, la sua esistenza cambia, si sconvolge e si stravolge perché A non riesce più a togliersi Rhiannon dalla testa e vorrebbe raccontarle tutto, dirle tutto, aprirsi con lei perché finalmente per la prima volta sente la voglia e il bisogno di rimanere attaccato ad una persona e sente che lei è l'unica che lo potrebbe capire.
Ora escono tutte le frustrazioni che A ha tenuto represse fino a quel momento e che credeva non esistessero, inizia ad avere voglia di non essere più solo, vuole che qualcuno sappia che lui esista e vuole instaurare un rapporto ed interagire come A e non come il corpo che lo ospita.
La situazione però potrebbe essere troppo rischiosa perché lui non ha mai permesso a se stesso di trasgredire le regole che si è imposto e di non influenzare in alcun modo le vite che incrocia nel suo cammino, ma ora non ha più il controllo e vuole assolutamente stare con Rhiannon.
A non vuole ammetterlo a se stesso, ma ciò che lui desidera effettivamente è impossibile.
Di solito nessuna delle persone in cui lui "soggiorna" si ricorda o ha il sentore di qualcosa dopo il suo passaggio, ma una di queste volte ha sbagliato qualcosa e non è riuscito a lavar via tutte le tracce del suo passaggio e qualcuno si è accorto della sua esistenza, della sua presenza e vuole scoprire chi o cosa è..
Bene, io ora chiederei a gran voce anche un sequel di questo libro, perché se lo meriterebbe tutto, sì perché posso tranquillamente dire che un finale come quello che mi si è presentato qui potrebbe richiedere almeno un altro libro! Eh già, la cosa non mi dispiacerebbe affatto!
Questo è stato un altro libro che mi ha fatto riflettere sulla vita e su quanto alle volte non ci rendiamo conto di quanto è prezioso possederne una e starsene con i piedi per terra a fare ciò che più ci piace, dobbiamo goderci ogni giorno, ogni momento della nostra vita e di ciò che amiamo! Una bellissima lettura! Grazie Giulia per il suggerimento! Su 5 stelle virtuali gliene do 4 e 1/2 !
Questo è un video dei Placebo della canzone "Running Up The Hill" di cui all'inizio del libro viene citata una frase... la canzone è bellissima ed il video credo sia perfetto per questa storia


Ecco le frasi del libro e che vorrei conservare:
"Non sai quante volte ho pensato di scappare... e finalmente lo sto facendo. Per un giorno. E' bello essere al di là del vetro invece che guardare dalla finestra. Non mi capita spesso."
"Com'è l'attimo in cui ci si innamora? Come può una frazione di tempo così infinitesimale racchiudere una tale immensità? D'un tratto capisco perché le persone credano nei dejà-vu e nelle vite passate: tutti gli anni che trascorriamo sulla terra non potrebbero mai contenere ciò che provo io adesso. L'attimo in cui ci si innamora sembra preceduto da secoli, generazioni: è come se ogni particella si riordinasse affinché questa precisa, memorabile intersezione si avveri. Nel cuore, nelle ossa, non importa quanto lo si ritenga sciocco, ecco schiudersi la sensazione che il passato non poteva che condurci qui; ogni freccia segreta puntava in questa direzione. L'universo e il tempo erano all'opera da decenni, e adesso non resta che prenderne atto. Adesso non resta che arrivare là dove si era da sempre destinati ad arrivare."
Questo è il booktrailer del libro creato dalla Rizzoli



xoxo Connor
Foto by Connor
Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari