giovedì 18 ottobre 2012

Cappuccetto Rosso Sangue - Recensione


Sinossi

"Valerie, una coraggiosa ragazza cui la nonna ha donato un manto di seta rosso, vive nel piccolo villaggio di Daggorhorn, assediato da anni da un lupo mannaro. Di giorno la belva prende sembianze umane e di notte, quando la luna ha il colore del sangue, si aggira per i boschi e uccide senza pietà. Il lupo potrebbe essere chiunque: Peter, il giovane solitario e misterioso di cui Valerie è innamorata, il ricco Henry, a cui la ragazza è promessa in sposa, Lucie, la dolce sorella che Valerie adora e a cui vorrebbe assomigliare, o chissà chi altro. Mentre la popolazione, sempre più spaventata, decide di chiamare un cacciatore di licantropi, la ragazza dal manto rosso percepisce un insistente richiamo: "Vieni via con me..." Basato su una sceneggiatura di David Leslie Johnson. Introduzione di Catherine Hardwicke."

Titolo: Cappuccetto Rosso Sangue
Autore: Sarah Blakley-Cartwright
Formato: Brossura
Pagine: 283
Editore: Oscar Mondadori 
Collana: Best Seller 
Prezzo: 11,50 

Tempo di Lettura: 2 giorni 
______________________________


Da brava bambina "up to date" quale è la sottoscritta, non poteva esimersi dal leggere anche la versione moderna, rivista, corretta e reinterpretata di Cappuccetto Rosso, arrivata in Italia con il nome di "Cappuccetto Rosso Sangue". Dico subito che per me questo libro è promosso a pieni voti! E' scritto da Sarah Blakely Cartwright ed è basto sulla sceneggiatura scritta da David Leslie Johnson per l'omonimo film uscito nel 2011 negli USA. Questo è uno dei pochi e rari casi in cui è un libro che si ispira al film.

Principalmente la trama del libro non segue in parallelo la storia di Cappuccetto Rosso così come la conosciamo noi, ma la incrocia a tratti ed in quei momenti sembra che due universi paralleli si intersechino e viaggino per qualche momento sullo stesso piano per poi discostarsi di nuovo e proseguire ognuno nuovamente nella la sua dimensione. E' una sensazione quasi surreale, ma che vale la pena di vivere leggendo questo romanzo, che non so se definire pienamente horror.

La trama, ok, sì la trama... La protagonista del libro è Valerie che vive in un piccolo villaggio dalla mentalità chiusa e bigotta in un tempo e in un periodo non meglio definito. Da secoli questa piccola comunità durante la luna piena sacrifica degli animali a un lupo mannaro per tenerlo lontano dalle persone, ma questa volta non c'è modo di tenere la bestia lontana dal villaggio e la luna rimane piena e rossa più del dovuto. Il cuore di Valerie è sofferente perché conteso tra due persone il bello e ricco Henry e Peter che una volta era il suo miglior amico ma che ritorna al villaggio dopo essere sparito per tanti anni. Un cacciatore di lupi mannari chiamato dalla chiesa arriva al villaggio e scopre che la bestia è senza ombra di dubbio uno degli abitanti della piccola comunità ed inizia la caccia folle per catturare il lupo, ovvero l'impersonificazione del male. Una caccia che coinvolgerà tutti gli abitanti e che potrebbe mettere tutti contro tutti ma che potrebbe anche unire tutti contro il vero male. Chi è il lupo?

Il film è nato da un'idea di Leonardo Di Caprio (nonché produttore del film), la cui regista è Catherine Hardwicke (già regista di Twilight).

xoxo Connor




Qui di seguito il trailer in Italiano del film





Foto by Connor

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale.

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari