giovedì 20 settembre 2012

New Moon - Recensione


Sinossi

"Dopo "Twilight", miscela di romance e vampire story, arriva il secondo volume della saga di Bella ed Edward. Il giorno del diciottesimo compleanno di Isabella un piccolo incidente domestico riesce a mettere in crisi la tranquillità della sua vita in compagnia del fidanzato-vampiro Edward e della famiglia di lui: le ripercussioni sono tali da convincere la famiglia ad abbandonare la cittadina dove abitano, e Edward a lasciare Bella. La ragazza vive un lungo periodo di solitudine e tristezza, in cui taglia i ponti con le proprie amicizie e si rinchiude in se stessa, fino alla quasi casuale riapparizione nella sua vita di Jacob Black, il giovane indiano che per primo aveva fatto nascere in lei i dubbi sulla vera identità della famiglia di Edward. Più il rapporto di amicizia tra Jacob e Bella si rafforza, più lei sembra tornare alla normalità che le mancava da tempo. Ma la quiete appena ritrovata è turbata da eventi misteriosi, tra cui una strana serie di omicidi ai margini della foresta e l'apparizione di nuove, strane creature della notte."

Titolo: New Moon
Autore: Stephenie Meyer
Formato: Rilegato
Pagine: 446 
Editore: Fazi Editore (1 Gennaio 2007) 
Collana: Lain 
Prezzo: 19 Euro 

Tempo di lettura: 2 giorni
________________________________


La fortunatissima saga di Twilight ha il suo secondo titolo nel libro New Moon che inizia nel giorno del diciottesimo compleanno della protagonista Bella Swan che di pessimo umore non ha nessuna intenzione di festeggiare. 
L'unico regalo che vorrebbe in realtà sarebbe quello di essere trasformata in vampiro per diventare come il suo amato Edward. 
La sera dello stesso giorno però in casa Cullen dove abita Edward con la sua "famiglia" di vampiri le viene organizzata una festa a cui non può sottrarsi. I festeggiamenti sono appena iniziati che Bella inavvertitamente si ferisce scatenando delle reazioni non programmate ed inizia ciò che porta la svolta alla vita che a lei sembrava correre nella direzione della felicità. 
Nel giro di pochi giorni Edward e la famiglia Cullen lasciano Forks per evitare di essere degli ulteriori pericoli per Bella, e proprio così inizia il calvario per lei. 

Un aiuto per il suo cuore distrutto è la possibilità di approfondire la conoscenza con Jacob Black e in breve questa amicizia diventa quasi una dipendenza per entrambi: per Jacob perché si innamora di Bella, per Bella perché è un ricovero per il suo cuore distrutto dall'allontanamento di Edward. Bella sa di non poterlo dimenticare, ma prova ad auto convincersi che potrebbe rendere felice Jacob in qualche modo, magari, un giorno. 
Non ci metterà molto a scoprire che il legame che la lega a Jacob è molto più profondo, perché anche lui in realtà non è umano, è un licantropo. La difende dai vampiri Laurent e Victoria tornati per vendicare la morte di James, ma questo permetterà ad entrambi di potersi aprire e raccontarsi i segreti che dovevano tenere nascosti e che li logoravano, finalmente potranno condividere con qualcuno di cui si fidano le cose che nessun'altro può sapere. 
Un giorno tuffandosi da uno scoglio Bella rischia di morire, ed Alice, sorella di Edward, durante una sua visione vede tutto, ma per una serie di equivoci e malintesi ad Edward arriva il messaggio che Bella si è suicidata. Accecato dal dolore decide di chiudere la sua esistenza e si mette in viaggio per l'Italia per andare a chiedere alla spietata famiglia dei vampiri Volturi di poter mettere fine alla sua vita. 

Bella ed Alice in una corsa contro il tempo proveranno a raggiungerlo prima che sia troppo tardi e cercheranno di salvarlo, costi quel che costi.

Bene appena iniziato il libro subito una valanga di domande e di curiosità sono saltate fuori e mi hanno costretto a leggerlo tutto d'un fiato per sapere la risposta a tutti i dubbi e a tutte le mie domande... ovviamente ad ogni risposta che trovavo, trovavo anche altre cinque domande, per cui alla fine del libro, sono rimasta con una curiosità tale che quasi vorrei prendere su subito il prossimo libro e iniziare subito a leggere.

Ecco le frasi che vorrei conservare del libro

"Lo fissavo e desideravo più di ogni altra cosa che il futuro non arrivasse mai. Che quel momento potesse durare in eterno o, al contrario, che cessasse portandomi con sé."


"Sì, era come se qualcuno fosse morto. Come se fossi morta io."

"Ero sopravvissuta a momenti ben peggiori. Ormai, cos'altro avrebbe potuto spaventarmi? Avessi visto la morte in faccia, mi sarei messa a ridere."

"Se ci sei tu, non ho bisogno del paradiso."

"Era il Paradiso... ma al centro esatto dell'Inferno"


xoxo Connor



Foto da qui 

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale

Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari