giovedì 26 luglio 2012

L'Ultima Amante Di Hachiko - Recensione

L'ultima amante di Hachiko copertina Yoshimoto

Sinossi

"Il Giappone delle sette religiose, l'India dell'ascesi e della pace interiore, il richiamo dell'Italia, terra di artisti. Sono questi gli elementi decisivi che fanno da sfondo alla delicata educazione sentimentale narrata da Banana Yoshimoto in questo onirico e toccante romanzo di formazione. Mao è una ragazzina che vive in una comunità religiosa sorta attorno alla carismatica figura della nonna veggente. Ma la setta, dopo la morte della fondatrice, si è trasformata in una disordinata accolita di esaltati paranoici. Mao, dotata di qualche potere sovrannaturale e di un singolare talento artistico, se ne allontana e va a vivere con Hachi, al quale la legano una profetica promessa e una passione smemorante. Hachi, però, ha deciso di tornare nel suo paese di adozione, l'India, per un rito spirituale destinato a durare tutta la vita. L'inevitabile fine della storia d'amore, e forse della giovinezza, è siglata dal sogno di un appuntamento (l'ultimo) davanti alla celebre statua del cagnolino Hachiko e all'albeggiare di una rinnovata percezione dell'esistenza e di un più maturo equilibrio."

Titolo: L'Ultima Amante di Hachiko

Autore: Banana Yoshimoto
Formato: Copertina Flessibile
Pagine: 112
Editore: Feltrinelli (Marzo 1999)
Collana: Universale Economica
Prezzo: 7 Euro
Tempo di lettura: 1 giorno
________________________________

Protagonista di questo romanzo è Mao, una ragazza Giapponese cresciuta in una comunità religiosa la cui leader spirituale e carismatica non è altro che la sua nonna veggente.Dopo la morte della sua cara nonna, che prima di morire le ha predetto che lei sarebbe diventata la sposa di Hachi, la setta prende altre direzioni da quelle che aveva avuto fino a quel momento e si dirige verso ambizioni a scopo di lucro.Fugge quindi da questa realtà che non vede più sua e incontra due motociclisti, uno dei quali si chiama Hachi. Con i due nuovi compagni instaura un rapporto d'amore. Li abbandona, ma di nuovo incontrerà Hachi che però presto dovrà lasciarla per dedicarsi alla vita ascetica alla quale si è votato ed andare in India.


Questa è la storia, ma raccontata con molta lentezza e dovizia di particolari sui quali si sofferma come fotografandoli e godendo della bellezza della singolarità di quel momento.La bellezza della narrativa di Banana Yoshimoto è anche questo.

xoxo Connor



Foto da qui

Disclosure: Questo prodotto è stato acquistato da Connor a scopo di uso personale


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari